Back to the movie – The Rocky Horror Picture Show

Il 26 Settembre 1975 usciva negli Usa The Rocky Horror Picture Show. Diretto da Jim Sharman con Tim Curry, Susan Sarandon,Barry Bostwick, Richard O’Brien, Patricia Quinn, Nell Campbell, Jonathan...

Il 26 Settembre 1975 usciva negli Usa The Rocky Horror Picture Show. Diretto da Jim Sharman con Tim Curry, Susan Sarandon,Barry Bostwick, Richard O’Brien, Patricia Quinn, Nell Campbell, Jonathan Adams, Meat Loaf, Peter Hinwood, Charles Gray, Jeremy Newson, Hilary Labow su sceneggiatura di Richard O’Brien, autore sia del testo che delle musiche dello spettacolo teatrale omonimo di due anni prima e che ebbe una parte nel film stesso. La versione teatrale ebbe un notevole successo, per questa ragione gli studios decisero di realizzarne una versione cinematografica affidata a Jim Sharman. Ma fin da subito vi furono problemi tra produzione e regista. La produzione desiderava realizzare un musical a alto budget con cantanti in quel periodo famosi, tra cui Mike Jagger, mentre il regista voleva riutilizzare gli attori della versione teatrale. Alla fine si giunse a un compromesso. Il budget sarebbe stato solo di 1 milione e duecentomila $, il regista avrebbe scelto gli attori tranne quelli per il ruolo dei fidanzatini, scelti dalla produzione. E forse è anche questo uno dei motivi per cui la traccia audio inizialmente era mono, solo nella versione home video l’audio fu rimasterizzato utilizzando l’audio della colonna sonora divenendo stereo, e in seguito,nella versione DVD del 2000 addirittura 5.1. Ciò però provoco in alcune parte alcune piccole sfasature audio. Il film quando usci si dimostrò un incredibile flop altro che block buster! Fu solo la sua programmazione notturna a renderlo un cult. Infatti questa scelta fu premiante trasformandolo in un successo che solo negli USA (compreso l’home video) ebbe incassi superiori ai 180 milioni di $.
Oggi The Rocky Horror Picture Show è al primo posto dei cult movie di tutti i tempi, a Berlino dal 1975 vi è una sala che lo proietta una volta a settimana, e per ogni Halloween moltissimi cinema nel mondo lo proiettano.
Negli anni ’80 fu realizzato pur un videogioco per i vari home computer del tempo, C64, Amstrad, di cui alleghiamo un video.
Potrà sembrare strano ma The Rocky Horror Picture Show, per fortuna, non è stato mai doppiato in italiano, sfortunatamente la sottotitolazione spesso non esprime bene i concetti dei dialoghi, cambiandone avvolte il senso.

Trama (volutamente ridotta):
Janet Weiss e Brad Majors sono due fidanzati in viaggio, ma un guasto all’auto li costringe a una fermata forzata. Così i due trovano provvidenziale accoglienza presso un misterioso castello. Qui incontreranno il padrone della magione, Frank-N-Furter, i suoi incredibili ospiti e la sua creatura “Rocky” ovvero l’amante perfetto. Da questo momento si scateneranno incredibili eventi che culmineranno con la scoperta di chi sia in realtà Frank-N-Furter e quale il suo scopo.

Perché vederlo:
Già il fatto che sia il cult per eccellenza dovrebbe essere un ottimo motivo.
A differenza di molti musical The Rocky Horror Picture Show ci fa riflettere, ieri come oggi, su concetti quali: eterosessuali, bisessuali, travestitismo, ma anche sulla solidità dei sentimenti amorosi (la coppia dei fidanzatini, il rapporto tra Frank e Riff) il tutto in una dilagante ironia.
I brani musicali, spina dorsale di tutta l’opera, conquistano subito il pubblico rendendo ancora più piacevole una sua ulteriore visione nel tempo.
Inoltre, se siete attenti osservatori, vi divertirete a notare la miriade di elementi artistici presenti nel film. Dal salvagente del Titanic, alla Gioconda di Leonardo da Vinci. E molto divertente annotarli tutti.
Siete ancora qui ?
Correte subito a vederlo o magari a rivederlo.

Trailer:

clip del videogioco per C64:

Categorie
Poster e Immagini

Le Ultime Novità: