Analisi e commento delle linee temporali della saga degli X-MEN

Tutti i fatti film per film!

Attenzione: questo articolo contiene spoiler su tutti i film della saga degli X-Men

L’ultimo film della saga degli X-Men ha fatto nascere diverse domande ai fan. Quasi tutte incentrate su quello che può o non può essere accaduto dopo il 1973, anno in cui le sentinelle guidate da Magneto attaccano i più alti livelli della politica e del dipartimento militare degli Stati Uniti e nel frattempo Mistica non uccide Trask, ma disarma lo stesso Magneto rendendolo inoffensivo. Questo suo gesto pone fine al progetto sentinelle e il futuro dei mutanti è, per il momento, assicurato. Wolverine si risveglia nel futuro nella scuola di Xavier. Analizzeremo e commenteremo prima gli eventi salienti di ogni film che meritano di essere ricordati e poi i risvolti dell’ultimo film: X-Men: Giorni di un Futuro Passato. Metteremo a nudo anche le incongruenze di una saga che conta ben sette film, quattro registi diversi e 13 sceneggiatori.

Days-of-Future-Past

Questi i sei film in ordine di produzione, si presume che gli sceneggiatori che lavorano ai sequel rispettino i precedenti film. Non è sempre così.

X-Men (2000)
X-Men 2 (2003)
X-Men 3 – Conflitto Finale (2006)
X-Men: Le Origini – Wolverine (2009)
X-Men: L’inizio (2011)
Wolverine – L’Immortale (2013)
X-Men: Giorni di un Futuro Passato (2014)

Una linea temporale imporrebbe quest’ordine:

X-Men: L’inizio (prologo 1944, fatti del 1962)
X-Men: Giorni di un Futuro Passato (fatti del 1973)
X-Men: Le Origini – Wolverine (a parte il prologo del 1845 e le immagini che scorrono fino alla guerra del Vietnam è ambientato nel 1975 e nel 1981)
X-Men (fatti del 2005)
X-Men 2 (fatti del 2006)
X-Men 3 (fatti del 2006)
Wolverine – L’immortale (fatti del 2013)
X-Men: Giorni di un Futuro Passato (fatti del 2023)

Segniamo e se necessario analizziamo per ogni film i momenti salienti e l’eventuale incongruenza o conseguenza su altri episodi. Lo faremo in linea temporale con i fatti che dovrebbero accadere. Tutti i fatti avvenuti prima del 1973 non sono stati modificati dagli eventi di X-Men: Giorni di un Futuro Passato. È importante sapere che Wolverine è l’unico che avrà memoria di quello che è successo in tutti i film della saga, tecnicamente la sua mente ha vissuto tutte le linee temporali.

X-Men: L’inizio (di Matthew Vaughn del 2011). Ambientato nel 1962

  • Il prologo del film ci porta nel 1944 durante la seconda guerra mondiale in Polonia, quando un giovane Erik Lehnsherr mostra i suoi poteri di mutante scardinando un cancello in metallo. La sequenza è presa da X-Men (2000) e quindi pone ufficialmente il film in continuity come prequel e inizio della saga.
  • Nel 1944 un piccolo Charles Xavier conosce la piccola Raven (Mistica). Il loro rapporto viene menzionato nel futuro di X-Men: Giorni di un Futuro Passato ma non si fa nemmeno un accenno in tutti gli altri film (la segniamo come un’incongruenza).
  • Nel 1962 Cerebro viene costruito da Hank e non da Xavier e Magneto come affermato in X-Men (la segniamo come un’incongruenza).
  • Un’ulteriore incongruenza: Xavier sa come Magneto ha recuperato il casco che lo protegge dal suo potere, in X-Men invece afferma di non saperlo e ipotizza che Magneto avrebbe trovato un modo per farlo.
  • Magneto devia una pallottola sulla schiena di Xavier che perde l’uso delle gambe.

X-Men: Giorni di un Futuro Passato (di Bryan Singer del 2014). Parte ambientata nel 1973.

  • Mistica uccide Trask al summit per la pace di Parigi, vengono confermati tutti gli eventi di X-Men, X-Men 2, X-Men 3, Wolverine – L’immortale e quelli del 2025, futuro in cui i mutanti vengono sterminati poiché si da il via al progetto sentinelle. Linea temporale 1.
  • Mistica non uccide Trask al summit per la pace di Parigi ma lo scienziato e il mondo assistono all’aggressione da parte dei mutanti. Si crea una Linea temporale 2  nella quale vengono confermati tutti gli eventi di X-Men, X-Men 2, X-Men 3, Wolverine – L’immortale e quelli del 2025; futuro in cui i mutanti vengono sterminati poiché si da il via al progetto sentinelle. Wolverine infatti non è ancora tornato nel futuro e nel suo ricordo mentre oscilla tra passato e futuro ha dei flashback di quando gli viene installato l’adamantio. (La sequenza cinematografica è presa da X-Men ma i fatti del racconto si rifanno a X-Men: Origini – Wolverine).
  • Mistica non uccide Trask, ma disarma lo stesso Magneto rendendolo inoffensivo. Questo suo gesto pone fine al progetto sentinelle e si crea la Linea temporale 3.
  • William Straiker nomina il figlio di 8 anni (Jason, che vedremo in X-Men 2) ed è a stretto contatto con Trask, possiamo ipotizzare che nasca in lui la curiosità di studiare i mutanti e nelle linee temporali 1 e 2 questo accade. Collegamento con X-Men: Origini – Wolverine e X-Men 2.
  • Magneto è incarcerato nel Pentagono perché si ipotizza abbia ucciso il presidente Kennedy, Erik si proclama innocente. Questo fatto comunque molto significativo non viene mai nominato nelle linee temporali 1 e 2.
  • Wolverine afferma di conoscere Pietro (Quicksilver), infatti grazie a lui lo trovano per aiutare Magneto a scappare di prigione, ma in nessuna linea temporale viene mai nominato, la consideriamo una incongruenza.
  • Wolverine ha gli artigli di osso.
  • Dentro Cerebro, Xavier legge nella mente di Wolverine e vede immagini tratte da X-Men, X-Men 2, X-Men 3, Wolverine – L’immortale, questo conferma le linee temporali 1 e 2 e la continuity della saga.
  • Wolverine viene ripescato nel fiume da Mistica trasformata in Striker. Questo mette un bel punto interrogativo su come Wolverine possa subire l’intervento che gli dona lo scheletro in adamianto.
  • Trask legge un brano della tesi di laurea di Charles Xavier per convincere i politici ad approvare il progetto sentinelle, ma non basta a convincerli. Legge lo stesso brano che Charles legge in X-Men: L’inizio.
  • Se vi siete chiesti a cosa si riferisse la battuta di Wolverine a Bestia nel 1973, quando Hank chiede a Wolverine se nel futuro se la sarebbe cavata, lui risponde di no, guardate il momento ufficiale numero 24 nella lista alla fine dell’articolo.

X-Men: Le Origini – Wolverine (di Gavin Hood del 2009). Fatti del 1975 e del 1981

La nota doverosa da fare è che a quanto pare questo sia l’unico film completamente estromesso dalla saga e quindi rinnegato da Singer e dalla Fox. Troppi elementi del film sono incongruenti con l’intera saga e con X-Men: Giorni di un Futuro Passato:

  • La parentela tra Wolverine e Sabretooth non viene mai menzionata, nemmeno quando i due lottano contro in X-Men. La cosa potrebbe essere giustificata con il fatto che Wolverine perde la memoria, ma Sabretooth non la perde.
  • Wolverine fa la conoscenza di Striker durante la guerra del Vietnam, mentre sappiamo che i due si sono visti nei fatti del 1973.
  • Striker durante il film è molto grande ed è impossibile che sia solo un ragazzo nel 1973.
  • Wolverine permette l’innesto di adamantio nel suo corpo da parte di Striker. Questo è un fatto assodato e confermato nelle linee temporali 1 e 2.
  • Striker opera in un’isola misteriosa, contraddicendo i fatti di X-Men 2 nei quali si scopre la base ad Alkali Lake in Canada. Incongruenza.
  • Emma Frost è una ragazzina mentre nel 1962 è già adulta. Anche questo dimostra che il reboot non ha preso in considerazione questo film.
  • Il professor Xavier cammina nella scena in cui va a salvare con l’elicottero i giovani mutanti imprigionati da Striker. Non può essere sotto l’effetto della medicina inventata da Hank nel 1973 perché dimostra di avere i suoi poteri guidando il giovane Scott Summers fuori dalla prigione per mutanti. Incongruenza.
  • Wolverine non può trovarsi in guerra (Vietnam) poiché è impegnato “nel passato” di X-Men: Giorni di un Futuro Passato.
  • Wolverine ha lo stesso giubbotto che avrà in X-Men.

X-Men (di Bryan Singer del 2000). Fatti del 2005.

I fatti di questo film si svolgono in tutte e tre le linee temporali. Infatti al risveglio di Wolverine nel futuro “riparato” della linea temporale 3 si vede Rogue con la ciocca di capelli bianca ed essendo egli stesso nella scuola significa che in X-Men ha conosciuto il professore e la stessa Rogue che l’ha praticamente condotto alla scuola.

  • Wolverine conosce Xavier, plausibile nella linea temporale 1, incongruente con la linea temporale 2 e 3 perché Wolverine ha già conosciuto Xavier nel 1973. Potrebbe essere plausibile in tutte e tre le linee temporali se si prendesse in considerazione X-Men: Origini – Wolverine, film in cui Wolverine perde la memoria.
  • Magneto usa Rouge per far diventare mutanti le più alte cariche militari e politiche degli Stati Uniti, così Rouge ottiene il ciuffo dei capelli bianco.
  • Tra i mutanti nell’ufficio di Xavier si nota una giovane Kitty Pride.
  • Xavier dice a Wolverine che il nome del gruppo dei mutanti (gli X-Men) è stato inventato dai ragazzi della scuola, mentre in X-Men: L’Inizio il nome viene inventato e suggerito a Xavier da Moira MacTaggert.
  • Xavier dice a Wolverine di aver conosciuto Magneto all’età di 17 anni, ma in X-Men: L’Inizio i due sono decisamente più grandi, Charles infatti si laurea. Incongruenza.
  • Wolverine ha gli artigli in adamantio.

X-Men 2 (di Bryan Singer del 2003). Fatti del 2006.

I fatti di questo film avvengono solo nelle linee temporali 1 e 2 in quanto nel futuro della linea temporale 3, Jean Grey è viva, in questo film muore.

  • Jean Grey muore e si trasforma in Fenice.
  • Striker muore.
  • Wolverine ha gli artigli in adamantio.

X-Men 3 (di Brett Ratner del 2006). Fatti del 2006.

I fatti di questo film avvengono solo nelle linee temporali 1 e 2 in quanto nel futuro della linea temporale 3, Scott Summers è vivo, in questo film muore.

  • Il film apre con un flashback al 1986 quando Xavier e Magneto incontrano per la prima volta Jean Grey. In questa scena Xavier cammina e questa è una incongruenza con i fatti narrati in X-Men: L’inizio quando perde l’uso delle gambe e X-men: Giorni di un Futuro Passato quando lo riperde nel 1973 a favore dei suoi poteri. Poteri che usa nel 1986.
  • Gli X-Men nella sala del pericolo. Wolverine scagliato da Colosso riesce a tagliare la testa al nemico, la testa ha tutta l’aria di essere quella di una sentinella simile a quelle del 1973. Fatto che potrebbe essere coerente con il 1973 nelle linee temporali 1 e 2 poiché le sentinelle sono in fase di sviluppo e tecnicamente gli X-Men si allenano a combatterle. Ma incongruente con il fatto che non se ne parli per tutta la durata del film.
  • Wolverine conosce Hank/Bestia, plausibile nella linea temporale 1, incongruente con la linea temporale 2 e 3 perché Wolverine ha già conosciuto Hank nel 1973. Potrebbe essere plausibile in tutte e tre le linee temporali se si prendesse in considerazione X-Men: Origini – Wolverine, film in cui Wolverine perde la memoria.
  • Scott Summers muore.
  • Xavier viene ucciso da Jean Grey.
  • Magneto perde i poteri a causa della iniezione del siero inventato dalla società farmaceutica Worthington. Fatto incongruente con tutte e tre le linee temporali poiché nel futuro delle linee temporali 1 e 2 Magneto usa il suo potere, mentre nella linea temporale 3 i poteri non li perde perché i fatti di X-Men 3 non avvengono. Possiamo ipotizzare, come del resto si può intuire alla fine del film mentre Magneto gioca a scacchi, che la cura che gli hanno iniettato anche se in dose massiccia potrebbe non avere una lunga durata o essere meno potente per poi svanire in un mutante del suo livello.
  • Nella scena dei titoli di coda si capisce che  la coscienza di Xavier è stata trasportata in quella di un malato in coma.
  • Wolverine ha gli artigli in adamantio.

Wolverine – L’immortale (di James Mangold del 2013). Fatti del 2013.

I fatti di questo film avvengono nelle linee temporali 1 e 2 e non nella 3 in quanto nella scena dei titoli di coda Xavier e Magneto non avrebbero avuto bisogno di Wolverine e sopratutto Wolverine non sognerebbe ancora la morte di Jean Grey avvenuta in X-Men 3.
Essendo una storia ambientata in Giappone e senza alcuna interferenza di altri X-Men, non abbiamo punti da portare alla vostra attenzione tranne due.

  • A Wolverine viene spezzato l’adamantio degli artigli. Non essendo un materiale soggetto a rigenerazione ipotizziamo che nelle linee temporali 1 e 2 in qualche modo lo abbiamo sostituito o ricostruito.
  • La scena dei titoli di coda di questo film è molto interessante, oltre a promuovere l’uscita del film successivo pone diversi interrogativi. La scena presenta Wolverine nel 2015 in un aeroporto che nota in TV lo spot della Trask che presenta un futuro migliore e sicuro per gli umani. Alle sue spalle Magneto che con i suoi poteri blocca Wolverine, quindi Logan ha l’adamianto ma gli artigli in osso in quanto durante gli eventi del film stesso gli sono stati spezzati. Magneto dice che gli umani “stanno costruendo” un’arma che li potrebbe sterminare tutti.
    Xavier vivo (nuovamente con la sua fisionomia) e Magneto chiedono quindi aiuto a Wolverine.
    La scena la riteniamo incongruente con quello che succederà nel 2023: siamo nel 2015 e Magneto e Xavier cercano proprio Wolverine come aiuto, nel 2023 (ben 8 anni dopo) è Wolverine a proporre se stesso per essere mandato indietro nel tempo, non sembra quindi un piano prestabilito. Prima incongruenza.
    È impossibile che quei due siano Xavier e Magneto del futuro in quanto Kitty Pride non può mandare due persone indietro nel tempo contemporaneamente e non può mandarne nemmeno una più indietro di due settimane (che non sia Wolverine ovviamente). Quindi essendo gli Xavier e Magneto di quel presente (2015) che evidentemente non hanno pensato ancora a un piano per risolvere il problema sentinelle, cosa vogliono da Wolverine 8 anni prima?
    Xavier vivo lo spiegheremo in relazione al prossimo film (qui sotto).

X-Men: Giorni di un Futuro Passato (di Bryan Singer del 2014). Parte ambientata nel 2023.

  • Iniziamo con il punto clou: Xavier è vivo e ha il suo solito aspetto. Non basta dire che nella scena dei titoli di coda di X-Men 3 lo vediamo vivo perché di fatto in quella scena è solo la sua coscienza a esserlo. Una sequenza molto breve del film potrebbe far riflettere: Kitty Pride e Xavier si scambiano uno sguardo di complicità dopo che Kitty vede per la prima volta il professore e dice con soddisfazione: “Professore ce l’ha fatta!” Cosa c’è dietro questa affermazione?
    Crediamo che il potere di Kitty sia stato usato nei fatti del 2006 (ricordiamo che Kitty Pride è una mutante attiva in X-Men 3) e che Kitty si sia recata all’ospedale trasportando la coscienza del professore nel passato, poco prima che Jean lo disintegrasse in modo da creare una deviazione nella linea temporale 1 e 2 in cui Xavier sia vivo con il suo corpo e Magneto è ancora in possesso dei suoi poteri. Rafforza questa ipotesi la spiegazione del potere di Kitty all’inizio del film che parla di trasferimento di coscienza così come il professore ne parla all’inizio di X-Men 3: Conflitto Finale.
  • Nel 2023 i carcerati che vediamo camminare in una specie di tunnel portano un collare che inibisce i loro poteri mutanti, questo è inventato e realizzato dalle industrie Trask. (vedere il sito virale del film che vi segnaliamo sotto).
  • Wolverine si risveglia nella scuola per giovani mutanti di Xavier, si è compiuta la linea temporale 3. Riconosciamo di essere nel 2023 perché Wolverine ha i capelli bianchi sopra le orecchie.
  • Xavier dice a Wolverine “Ce l’hai fatta.” probabilmente perché gli legge nel pensiero e può, attraverso lui, rivivere quell’esperienza.
  • I fatti di X-Men sembrano essersi comunque avverati in quanto Rogue è dentro la scuola e ha la ciocca bianca.
  • Rogue è evidentemente fidanzata con Bobby (L’uomo ghiaccio) e questo attesta che il tempo intercorso tra X-Men e X-Men 2 sia accaduto e coerente con la linea temporale 3.
  • Nel futuro relativo alle linee temporali 1 e 2 Wolverine ha gli artigli in adamianto, in quello relativo alla linea temporale 3 non lo sappiamo perché di fatto non li vediamo. Presumiamo che il trapianto di adamianto avvenga comunque ma Bryan Singer potrebbe mostrarcelo in maniera diversa, per mano di Mistica? La vediamo alla fine del film nei panni di Striker ripescare Wolverine ma non sappiamo che intenzioni abbia.

Molto interessante è il sito virale del film. Si tratta del sito commerciale della Trask che mette al corrente la popolazione del suo operato. È una visione del futuro da parte delle industrie che vedono un mondo senza mutanti, un mondo sicuro.

Qui sotto, 25 momenti ufficiali che coprono qualche periodo temporale e aggiungono alcuni fatti importanti. Tutti i momenti sotto riportati si avverano solo nelle linee temporali 1 e 2.

 

I 25 momenti sono stati anche messi in video, li potete vedere in questo nostro articolo.

Vi consigliamo anche di leggere la nostra recensione al film in questo articolo. Se volete approfondire l’argomento leggendo le differenze tra film e fumetto potete leggere questo nostro articolo. Per conoscere i mutanti del film nel dettaglio vi rimandiamo a questo articolo e infine vi suggeriamo questo articolo di analisi e commento della scena dopo i titoli di coda.

Analisi e commento a cura di Giuseppe Benincasa

Abbiamo trovato in rete questa infografica che mostra le diverse linee temporali. (clicca per ingrandire)

WhpIKg5

Per non perdere nessuna news iscriviti Gratis al nostro giornale online, basta una mail

Categorie
Cine-Comics

Le Ultime Novità: