Le 10 storie degli X-Men che hanno creato il mito da leggere assolutamente!

La visione del film X-Men: Giorni di un Futuro Passato ha offerto l’occasione a molti spettatori di conoscere un po’ meglio gli X-Men e avvicinarsi al loro mondo. Ma...

La visione del film X-Men: Giorni di un Futuro Passato ha offerto l’occasione a molti spettatori di conoscere un po’ meglio gli X-Men e avvicinarsi al loro mondo. Ma come scegliere le migliori storie in un universo iniziato nel lontano 1963 che possono rendere merito a questo incredibile e meraviglioso super gruppo di “eroi”?

x-men

Noi di WideMovie vi proponiamo di recuperare e leggere le 10 storie più belle che ancor meglio del film vi mostreranno la grandezza e la profondità degli X-Men.

X-Men_Vol_1_1

X-Men Serie I n.1 1963. E’ d’obbligo iniziare con la storia che ha dato inizio a tutto ciò, parliamo del numero 1 di X-Men uscito a settembre 1963 realizzato da Stan Lee (testi) e Jack Kirby (disegni), I due artisti che chiaramente per il super gruppo si ispirarono al super gruppo Doom Patrol della D.C comics le cui storie furono pubblicate qualche mese prima e con il quale condividono l’idea di “reietti”. Ma se da un lato crearono un gruppo molto simile alla Doom Patrol, ricordiamo che in entrambi i gruppi il leader è un paraplegico, dall’altro ebbero intuizione che avrebbe fatto in futuro la differenza. Sia i ragazzi che l’adulto sono portatori di una particolare mutazione, o gene-X, che ha alterato il loro DNA confermandogli delle facoltà speciali. Da qui la definizione di mutanti.

X-Men_Vol_1_57

X-Men Serie I n.57-59 – 1969 “The Sentinels Live!” Roy Thomas (testi) Neal Adams (disegni). Il ritorno delle sentinelle, ma è anche la nuova definizione dei personaggi. Thomas mostra al lettore una storia più adulta, e in un certo senso pone le basi per i futuri X-Men di Chris Claremont, mostrandone le incredibili potenzialità.

X-Men_Vol_1_--

“Second Genesis” Giant-Size X-Men #1 – 1975. Len Wein (testi) Dave Cockrum (disegni). Numero fondamentale perché, da come recita il titolo, è una seconda genesi. Se da un lato la storia non è tra le più incredibili di quelle scritte e disegnate sul super gruppo, dall’altro introduce una serie di nuovi mutanti che saranno fondamentali per le storie future. Si può tranquillamente affermare che senza “Second Genesis” non avremmo avuto i capolavori Marvel che hanno fatto la storia.

X-Men_Vol_1_135

Uncanny X-Men #129-138 1980 Chris Claremont (testi) John Byrne (disegni) conosciuta con il titolo di “La saga della Fenice Nera” (The Dark Phoenix Saga). Arco di storie che mostra subito le notevoli doti di scrittore di Chris Claremont: una storia di nascita, crescita, corruzione e caduta.

X-Men_Vol_1_141

Uncanny X-Men #141-142 1981 Chris Claremont (testi) John Byrne (disegni) conosciuta con il titolo di Giorni di un futuro passato (Days of Future Past). Saga che il grande pubblico conosce grazie al film omonimo del 2014, ma sicuramente la versione cartacea è molto più profonda e sfaccettata.

Uncanny_X-Men_Vol_1_162

Uncanny X-Men #156-157, 162-167 – “The Brood Saga” – 1982. Chris Claremont (testi) Paul Smith e David Dave Cockrum (disegni). Chiaramente ispirato al concetto di “infezione” proprio del film Alien, Chris Claremont realizza una saga cosmica che vede in gioco la sorte dell’intera umanità. inoltre introduce l’interessante concetto che chi è “infettato” non sarà utilizzato solo come incubatrice, ma si trasformerà nell’alieno stesso.

GodLovesManKills5-

Dio Ama, L’uomo Uccide (X-Men: God Loves, Man Kills Marvel Graphic Novel n.5 del 1982) Chris Claremont (testi), Brent Anderson (disegni). Bellissima Graphic Novel che racconta con rara abilità di paura, pregiudizi razzismo e lo scorretto utilizzo dei media. Claremont grazie alla libertà creativa offerta dal Graphic novel, che non deve sottostare alle regole del comics code, realizza l’opera più matura e più adulta degli X-men.

uncanny186

Uncanny X-Men #186 & #198 “Love & Death I-II” -1984 Chris Claremont (testi) Barry Windsor-Smith (disegni). Storia di rara profondità e intimismo che ai grandi scontri fa posto ai sentimenti, meravigliosamente dipinto da Barry Windsor-Smith. Pochi lettori si sarebbero aspettati un arco di storie così profonde in un periodo in cui i nostri eroi combattevano minacce sempre più terribili. Ma l’autore come sempre sape stupire il suo pubblico.

xmen49

Uncanny X-Men #200 “The Trial of Magneto” -1985 Chris Claremont (testi) John Romita Jr e Dan Green (disegni). Storia molto importante per comprendere meglio Magneto.

xmenjimlee

X-Men vol. 2 n.1-3. -1 1991 Chris Claremont (testi) Jim Lee (disegni). Il testamento editoriale di Chris Claremont che in questa storia di tre numeri riesce a riassumere la sua idea di X-Men. Un arco di storie da leggere obbligatoriamente come ultimo sia perché è un epilogo sia perché tutto il resto che verrà dopo non potrà essere mai paragonato a esso.

Per non perdere nessuna news iscriviti gratis al nostro giornale online, basta una mail

Categorie
Cine-ComicsWideNews

Le Ultime Novità: