Scream Queens – Recensione del Pilot!

L'innovativa serei TV Scream Queens realizzata da Ryan Murphy e Brad Falchuk stupisce positivamente.

Ryan Murphy e Brad Falchuk, da tempo ci stupiscono con serie TV sempre innovative e interessanti. Quando uscì la notizia che tra i progetti vi era una serie TV legata agli Scream movie dal titolo Scream Queens, i dubbi e lo stupore colsero molti e i conseguenti trailer, clip e spot ebbero l’unico effetto di incuriosire maggiormente i fan.

screem-queens-fox
Finalmente il primo pilot, in verità i primi due episodi, di Scream Queens è stato trasmesso e possiamo subito anticipare che per noi Ryan Murphy ha nuovamente centrato il bersaglio.
Siamo nel college di Wallace, dove nel 1995 accadde una misteriosa morte. 20 anni dopo Grace Gardner si è iscritta in questo collage per potere così entrare confraternita KKT, di cui fece parte in gioventù l’amata madre. Ma la ragazza presto scoprirà che la confraternita non è un luogo meraviglioso e splendido come aveva sempre creduto, infatti è gestito dalla capricciosissima Chanel Oberlin, una ragazza molto popolare nel campus, ma anche tra le più malvagie e opportuniste che sembra avere un solo punto debole.
A gestire questo campus è la preside Munsch, da sempre in conflitto con Chanel. Riesce a obbligare la ragazza a far sì che a tutte le richiedenti sia permesso entrare nella confraternita svilendo così il blasone di esclusività che da sempre aveva contraddistinto la confraternita. In questo panorama agisce un killer che vestito come Red Devil, la mascotte della scuola semina morte tra gli studenti. Vi è un legame tra la morte avvenuta 20 anni prima e queste?

scream-queens-jamie-lee-curtis
Dopo anni di assenza lo scream movie torna in grande stile anche se in versione televisiva. Già ero stato stupito piacevolmente dalla serie TV Scream ispirata all’omonimo film di Wes Craven, e il dubbio era se Scream Queen potesse sorprendere ulteriormente.
Ebbene almeno questo pilot vi è riuscito pienamente. La serie mostra un ottimo mix composta da: scream movie (questo lo si immaginava), una grandissima dose di black humor (piacevole sorpresa), la presenza di personaggi quasi tutti negativi ed estremizzati come non mai: al momento escludo Grace Gardner però mi aspetto sorprese da lei, l’aggiunta di una rappresentazione del modello di crescita culturale americano davvero deprimente dove è importante solo il “dollaro”, aggiungiamo dialoghi davvero political incorrect che risultano sempre più una rarità, e infine il tutto è shakerato da un’incredibile Jamie Lee Curtis che interpreta benissimo il suo ruolo di Preside del college e che sorprenderà i più, preferisco però non aggiungere altro per non rovinare le sorprese.
La coralità dei protagonisti  ben scritti ed è ben gestita; inoltre l’idea che nei momenti più horror/splatter si riesca a provocare una risata come se fossimo in presenza di una sit-commedy è geniale. Quindi si passa dal trattenere il fiato a una grande risata e in questo pilot sono molti i momenti di questo genere.
Vi sono molte citazioni, ma questo era chiaro fin dal titolo, a vari film di genere, e anche battutine più o meno al vetriolo sul “cinema” a iniziare dalla canzone che Grace ascolta insieme al padre in auto.

GIF_scream_queens_first_look_1-1432073570

A chi è consigliato questo serial? A tutti gli spettatori che vogliono vedere qualcosa di innovativo, non facilmente impressionabile non solo per le scene splatter, ma anche da dialoghi political incorrect. Se poi siete anche amanti dei gialli allora il piacere sarà aumentato, infatti fin dalla visione del pilot potrete iniziare a pensare chi è il killer dietro la maschera di Red Devil, grazie a indizzi e battute, per poi scoprire se avevate effettivamente ragione o no. Ad ogni episodio morirà un protagonista del serial. Se invece siete amanti del politcal correct, delle trame molto lineari, di personaggi usciti da una pubblicità di biscotti, allora evitate saggiamente questo serial potrebbe avere effetti benefici sul vostro cervello.

screamqueens
Curiosità:
La Wallace University non esiste nella realtà. Il campus che si vede negli esterni è la Tulane University.
Murphy ha dichiarato che sopravviveranno solo quattro personaggi a fine stagione perché riprenderanno i loro ruoli se mai fosse ordinata seconda stagione.
Jamie Lee Curtis tiene uno stuzzicadenti in mano e lo stringe per non ridere nelle scene drammatiche o paurose.
Ryan Murphy ha confermato che se Jamie Lee Curtis non avesse accettato il ruolo nel serial lui non lo avrebbe fatto.

Categorie
Serie TV

Le Ultime Novità: