The Walking Dead, analisi di un assassinio!

cosa ha combinato Negan?

L’ultimo episodio dell’ultima stagione di The Walking Dead introduce uno dei migliori cattivi del fumetto ideato da Robert Kirkman: Negan. Lo aspettavamo tutti, e tutti sapevamo già che avremmo assistito a una morte eccellente per mano sua, anzi per mano della sua mazza, Lucille. Ebbene gli showrunner non ci hanno dato il piacere di saperlo subito, quindi assistiamo soltanto alla scelta di Negan dettata da un famoso ritornello. Proviamo quindi a capire chi è il malcapitato.

The-Walking-Dead-Season-Finale-Introduces-Negan-and-Lucille-and-Someone-Dies

Per scoprire chi è il malcapitato dobbiamo scoprire lo schema del ritornello adottato da Negan. Ovviamente per la versione inglese, in originale. Si tratta del ritornello

Eeny, meeny, miny, moe,
Catch a tiger by the toe.
If he hollers, let him go,
My mother told me
to pick the very best one
and are it.

Il ritornello ovviamente nella parte finale si allunga a piacimento per poi finire in “it” determinando la scelta. Proviamo ad analizzare lo schema di Negan. Si parte da Rick e si prosegue alla sua destra (di Rick) poi da Michonne si salta a Gleen a Rosita e infine a Daryl. Sicuramente gli sceneggiatori volevano finire con “tigre” su Daryl molto amato dai fan. Comunque la scelta del salto non influisce.

primo walking dead negan

La strofa finirebbe con the toe e Negan riparte da Rick (non lo vediamo nell’inquadratura ma possiamo vedere l’ombra della mazza sulla guancia sinistra di Tara) per poi continuare alla sinistra di Rick. Come potete notare alla destra di Rick ci sono 6 persone, mentre alla sua sinistra ce ne sono 4. Nella seconda ondata si prosegue in maniera lineare uno dopo l’altro ma mancando 2 persone Negan pronuncia “Let him go” e  “My Mother” a vuoto.

seconda-negan

Nell’ultimo e decisivo passaggio la frase The very best one and you are it è spezzata da The very – best – one – and – you -are -IT. Su “The Very” viene inquadrata Michonne ma non è lei a essere indicata. Adesso Negan seguendo il suo schema di inizio, dovrebbe ripartire da Rick contando per par condicio sia nella fila di destra che con quella di sinistra. Il nostro calcolo ci porta a questo schema

negan-kill

A morire secondo il nostro calcolo è Sasha.

Questa affermazione può essere sostenuta dalla tesi che è impossibile o veramente difficile che muoiano…

Rick: Negan deve averlo sotto il suo potere e il suo comando e nella frase finale accenna al fatto di strappare l’occhio al figlio per farglielo mangiare. Inoltre deve dimostrare a Rick che adesso è lui che comanda e questa è una prova di forza.
Carl: Se fosse stato scelto Carl, Rick avrebbe subito detto qualcosa o si sarebbe offerto al suo posto.
Maggie: Stesso discorso per Carl. Gleen si sarebbe fiondato su Negan senza pensarci un secondo.
Aaron e Rosita: sono personaggi minori per una scelta importante come questa.
Gleen: Per due motivi. È all’esterno, e scenograficamente non è una scelta corretta. A ottobre ci mostreranno la scena e sangue dovrà fioccare. Nel fumetto muore Gleen e gli sceneggiatori si sono sempre più distaccati dal fumetto. Inoltre se morisse lui la storia con Maggie non avrebbe un futuro narrativo e si perderebbe un pezzo della storia. Non sappiamo ancora che fine ha fatto il bambino.
Eugene: Anche lui all’esterno e più all’ombra di tutti. Non sarebbe una morte clamorosa dato che il suo personaggio si è messo alla ribalta solo nelle ultime due puntate. Inoltre anche lui a livello narrativo può dare molto come personaggio.
Daryl: Come Gleen e forse di più è troppo amato dai personaggi per morire tra una stagione e l’altra. Inoltre nell’episodio in questione non è stato per nulla tra i protagonisti ed è stato messo in ombra.
Michonne: Tra tutti è quelli che era in ballottaggio per morire, ma nell’episodio in questione e per tutta la stagione non è stato per nulla tra i protagonisti ed è stato messo in ombra.
Abraham: La frase di Negan alla fine dice tutto o quasi su di lui. Incassi come un campione ed è quasi detto come se fosse una cosa inaspettata. E da uno come Abraham che non ha mai piegato la testa di fronte a Negan c’era da aspettarselo. Invece Negan lo dice con sorpresa.

E che

Sasha è stata protagonista dell’episodio dal punto di vista umano. Per tutta la stagione, fin da quando andava nel bosco a scaricare la tensione ad adesso è sempre cresciuta dal punto di vista morale. Sfidava in qualche modo la morte ogni giorno e in questo episodio era disposta ad abbracciare la vita con Abraham facendo un bambino insieme. È una tipa tosta, noi lo sappiamo ma Negan no. Per questo può rimanere sorpresa da come incassa i colpi. Altra cosa da non sottovalutare. Abraham ha dimostrato di volerle bene e che può anche mollare una ragazza su due piedi. La combinazione tra le due cose fa si che Abraham sia disposto a non alzarsi per salvarla, per sacrificare anche se stesso. Inoltre l’assenza di Tara può costituire uno sbocco narrativo per la relazione con Rosita.

Scriveteci cosa ne pensate di queste teorie da nerd in vista di ottobre. Un mese lontanissimo!

Categorie
Serie TVWideNews

Le Ultime Novità: