Superman e i film mai realizzati

Incredibile!

I film sul mitico superman che la Warner Bros. pianifico e realizzo in parte, ma che non videro mai le sale cinematografiche o l’home video.

Dopo che Superman IV: The Quest for Peace, dal budget ridottissimo,

Superman_iv

che vide anche l’ultima apparizione di Christopher Reeve come Superman, si dimostrò un parziale flop la Warner Bros. sembrava aver abbandonato la volontà di realizzare a breve un uovo film sul mitico Kryptoniano. Ma l’incredibile successo  della saga a fumetti “Morte di Superman” porto nuovamente la voglia alla WB a riportare sul grande schermo Superman. A scrivere la sceneggiatura fu ingaggiato inizialmente Jonathan Lemkin autore di Demolition Man. Il titolo dle film doveva essere Superman Reborn, incentrata sui problemi di coppia tra Clark Kent e Lois Lane, con Doomsday in qualità di villain. Avremmo visto Superman che sul punto di morte confessava il suo amore per Lois, mentre la donna gli comunicava che era incinta. Incredibilmente il figlio cresceva molto velocemente divenendo un ventunenne in appena tre settimane. Ciò serviva ad avere un Superman risorto in tempi molto brevi. La WB, non convinta di tale plot chiese a Gregory Poirier (Rosewood) di riscriverlo. Ma quest’ultimo invece di renderlo più leggero aumento la drammaticità ponendo maggiore attenzione sulla crisi esistenziale di Superman e aggiungendo Brainiac, come creatore di Doomsday. Quest’ultimo avrebbe in seguito ucciso Superman, che sarebbe stato resuscitato dall’alieno Cadmo. Il nuovo Superman però sarebbe stato senza il suo costume e avrebbe indossato una tuta robotica molto simile al costume di Batman.

Ma un incontro tra la Warner Bros.  e Kevin Smith, reduce di due successi commerciali, convince lo Studio a fermare il progetto Reborn.

kevin-smith1

Smith dopo che legge la sceneggiatura di Gregory Poirier la definisce “terribile” aggiungendo che lo scrittore non aveva capito il mito di Superman. La Warner Bros. spaventata da questo commento, proprio perchè Smith è un fan dell’uomo d’acciaio, gli fa temere che anche il pubblico possa avere la stessa reazione. Quindi decidono di far riscrivere la sceneggiatura a Kevin Smith stesso. Come spesso ha detto Smith, la WB gli impose tre “particolari” punti a cui la sua sceneggiatura doveva attenersi:

  1. Superman deve indossare un costume tutto nero,
  2. Superman non può volare,
  3. Superman deve combattere un ragno gigante nel terzo atto.

Inoltre, lo studio vuole Brainiac come il villain e l’eroe deve morire.

brai

Smith accetta, ma introduce nuovamente Lex Luthor che aiuta Brainaic e il suo compagno robot L-Ron a sconfiggere Superman. Infatti bloccano i raggi del sole, ciò diminuisce i poteri del supereroe consentendo a Doomsday di ucciderlo. Inoltre Kevin Smith riempe la sceneggiatura di vari camei tra i quali spiccano Deadshot e Batman, che avrebbe letto elogio al funerale di Superman. Ma chi potrebbe dirigere questo film? La Warner Bros. Inizialmente fu chiamato Robert Rodriguez, che però non accetta, la seconda scelta è Tim Burton che accetta, mentre per il ruolo dell’eroe è scelto Nicolas Cage. Il titolo del film sarà: Superman Lives!

Superman_Lives

Altri attori e attrici presenti nel film sarebbero stati: Kevin Spacey  nel ruolo di Lex Luthor, Chris Rock nel ruolo di Jimmy Olsen, Jack Nicholson nel ruolo di Brainiac, e Sandra Bullock o Courteney Cox per il ruolo di Lois Lane. La Warner fa firmare a Burton e Cage un contratto pay or play, ovvero sarebbero stati pagati in base al successo commerciale del film. Ma accade l’imprevisto.

Tim Burton non è d’accordo con la sceneggiatura e chiede di farla riscrivere a Wesley Strick con cui aveva precedentemente collaborato. Così la sceneggiatura di Smith è totalmente stravolta, rimane solo la morte dell’eroe. Adesso Superman è mostrato come un alieno, una sorta di “messia riluttante”. Brainac invade il corpo di Lex Luthor nel punto centrale della storia, e alla fine si scopre che una creazione di Jor-El.

supermanlives-cage

Burton differenzierà Superman Lives dal suo Batman raccontando una storia ambientata in gran parte alla luce del giorno,  Pittsburgh sarà Metropolis. Budget richiesto: 190.000.000 $. La WB da l”OK”. Ma nel 1998, i flop di The Postman e Sphere, nonché la cancellazione della serie TV Lois & Clark, portano la WB a rivedere al ribasso il budget del film e in seguito a bloccare completamente il progetto. Prima però della cancellazione la sceneggiatura fu rivista da Dan Gilroy (Nightcrawler).

Ma all’orizzonte vi è un nuovo film di Superman. Inizialmente gli scrittori scelti sono William Wisher (Judge Dredd) e Paul Attansio (Donnie Brosco), in seguito passa a J.J. Abrams, e McG come regista. Inizio lavori 2002.

Abrams  pensa che questo nuovo film si intitolerà Superman Flyby, (titolo non accattivante) è farà parte di una nuova trilogia. Si dovrebbe aprire con la distruzione di diverse grandi città prima di rivelare una battaglia epica in cui Superman è sconfitto da Ty-Zor, un kryptoniano. Un Flashback di 29 anni terrestri per raccontare le origini di Superman, e l’incontro con Lois Lane. J.J. Abrams  introduce un idea un po’ bizzarra (e dir poco) che vede Lex Luthor agente della CIA che indaga sugli UFO (effetto X-File). Superman si rivela agli umani salvando l’Air Force One (una sequenza che sarebbe stata rielaborata in Superman Returns). L’umanità lo saluta come un eroe, ma l’arrivo di Ty-Zor, insieme ad altri tre kryptoniani, scatena una terribile battaglia che porta alla morte di Superman. Durante  l’assenza di Superman, Luthor diventa presidente degli USA. Naturalmente Superman tornerà risorgerà e la giustizia trionferà nuovamente. Ma Abrams (sempre più folle) aggiunge un “colpo di scena, Luthor è in realtà un Kryptoniano dotato di incredibili poteri. Il film si sarebbe concluso con la frase:”… To Be Continued”. Nel 2003 l’artista Phil Saunders realizza i primi concept art (vedi a seguire)

Superman_Concept_Art_PS05a

Superman_Concept_Art_PS09a

Superman_Concept_Art_PS16a

Superman_Concept_Art_PS01a

Ottenuto semaforo verde la WB, non potendo più contare su McG, assume Brett Ratner, fresco di successo di Rush Hour 2, come regista. Per il cast i nomi sono Josh Hartnett, Paul Walker, Brendan Fraser, e Ashton Kutcher, personaggi di supporto, Christopher Walken nel ruolo di Perry White, Anthony Hopkins e Ralph Fiennes per Jor-El e Lex Luthor. Tuttavia, marzo 2003 Ratner abbandona il film, sembra a causa dei dissidi con il produttore Jon Peters.

Questo vede il ritorno di McG alla regia, che però vuole Robert Downey Jr. come Lex Luthor e inoltre vuole rivedere la “particolare” sceneggiatura Abrams. E qui succede l’incredibile le riprese si dovrebbero tenere in Australia, La WB vuole sfruttare degli sgravi fiscali ma McG ha terrore di volare. Così McG lascia nuovamente il progetto. La Warner Bros. considera così Bryan Singer come regista, che da tempo il desiderio di raccontare una storia di Superman. Singer rifiuta lo script di Abrams e iniziare a lavorare su quello che sarebbe poi diventato Superman Returns.

Però durante lo sviluppo di Superman Flyby la WB stava contemporaneamente lavorando su un altro importante adattamento DC Comics ovvero: Batman vs Superman, su sceneggiatura di Andrew Kevin Walker poi sostituito da Akiva Goldsman e diretto da firmato Wolfgang Peterson, che pensa a Christian Bale o Josh Hartnett per il ruolo di Superman. Si è visto un promo poster nel film Io sono leggenda.

i-am-legend-batman-superman

La storia vede Bruce Wayne che ha abbandonato il ruolo di Batman dopo la morte di Robin. Adesso è felicemente sposato, vive una vita tranquilla, ma Joker, creduto ormai morto, uccide la moglie di Wayne con un dardo avvelenato. Batman in un primo momento incolpa Superman per l’omicidio della moglie. Infatti l’Uomo d’Acciaio è stato colui che ha impedito, in passato, a Batman di uccidere  Joker. Solo alla fine si scoprirà che Lex Luthor ha orchestrato l’assassinio della moglie di Bruce Wayne, perchè obbligare  Batman a combattere contro Superman.

Warner Bros. pensa di distribuire Batman vs Superman nel 2004, ma nel 2002, J.J. Abrams consegna la sceneggiatura di Superman Flyby, e lo studio decide di portare quest’ultimo, segnando la fine del ptogetto Batman vs Superman.

Dopo Superman Returns di Bryan Singer, la Warner Bros. ha finalmente riportato sul grande schermo il suo eroe. Quattro mesi prima della sua uscita, la Warner Bros. annuncia ufficialmente un sequel per 2009 sempre diretto da Singer e Brandon Routh, Kate Bosworth, Kevin Spacey, Sam Huntington, Frank Langella, e Tristan Lake Leabu riprenderanno i loro ruoli.

superman-returns

Il sequel prevede l’arrivo di Brainiac e Bizarro come villain del film. Ma Superman Returns si dimostra un mezzo flop, il progetto è immediatamente bloccato e non verrà mai più realizzato.

Il resto è storia dei nostri giorni.

Fonte : Collider

Salva

Categorie
Cine-ComicsWideNews

Le Ultime Novità: