Resident Evil – In attesa dell’ultimo capitolo ecco le migliori curiosità della saga

...e non solo

Il 27 gennaio 2017, il 16 febbraio in Italia,  sarà distribuito il sesto e ultimo capitolo della saga ispirata al videogioco Resident Evil, dal titolo Resident Evil: Final Chapter.  Nell’attesa abbiamo realizzato un articolo che raccoglie curiosità, omaggi, errori e aneddoti legati alle cinque precedenti pellicole che vi permetteranno di rivedere l’intera saga con maggiore attenzione. Detto Ciò   entriamo nel misterioso e zombesco mondo di Resident Evil.

Residente Evil (2002)

 

RESIDENT-EVIL-Movie-1
Il titolo iniziale del film doveva essere “Resident Evil: Ground Zero”, ma a causa degli attentati dell’11 settembre 2001, fu eliminato “Ground Zero”.

2002-resident_evil_3

Il film doveva essere scritto e diretto dal papà degli zombie movie: George Romero, ma la sua sceneggiatura fu rifiutata da uno dei produttori, Bernd Eichinger, come dichiarato dallo stesso Romero, mentre gli altri l’avevano accettata. Il regista si rifiuto di apportare un qualsiasi cambiamento e abbandono il progetto. Se volete leggerla cliccate sceneggiatura Resident Evil di George Romero

geroge romero script

La parola zombie non è mai pronunziata nel film e assistiamo a 88 decessi. Nessuno dei protagonisti del videogioco appare o è nominato in questo film.

Prima di Milla Jovovich la parte fu offerta a Sarah Michelle Gellar, e Gwyneth Paltrow, ma entrambe rifiutarono, mentre David Boreanaz rifiuto il ruolo di Matt.

2002-1david-boreanaz-bones-750x522-1442253670

Invece Milla Jovovich accetto, non tanto perchè convinta dal copione, ma perché suo fratello Marko era un appassionato del videogioco e non poteva assolutamente deluderlo.

2002 IDO_RE1

Mentre la più decisa nella sua partecipazione al film fu Michelle Rodriguez. L’attrice dopo aver giocato il videogioco disse al suo agente che se mai si fosse realizzato il film, lei voleva essere nel cast. Quando seppe che Anderson aveva intenzione di realizzarne un film il suo agente la propose immediatamente.

2002 michelle-rodriguez

Nella prima stesura della sceneggiatura, il personaggio interpretato da Colin Salmon (One), si chiamava James Shade, mentre il personaggio interpretato da Martin Crewes (Kaplan) era semplicemente chiamato “Twelve“, il cui nome completo Isiab Tagawa Mercurio.

2002-colen

L’attore James Purefoy (Spence) dopo aver vagliato i costumi di scena per il suo personaggio decise di utilizzare i suoi jeans.

2002- james p

Nel poster promozionale vediamo Alice tenere un G-36C con lancia granate della Heckler & Koch, ebbene Alice non utilizzerà mai quest’arma durante il film.

2002-Arma

Molti di voi avranno visto come poster promozionale del film il poster sottostante. Ebbene questo poster è stato realizzato da un fan, infatti nel dicembre 2001, la Sony ha indetto un concorso che prevedeva la realizzazione di un poster del film. Il premio fu: proiezione gratuita del film e la realizzazione del poster come materiale pubblicitario. A vincerlo fu Nick Des Barres, un 23enne, aspirante attore, designer e videogiocatore. Un poster davvero bello a nostro avviso.

2002-Poster resident evil

La scena dell’ascensore nasce da una paurosa esperienza avuta dal regista Anderson in un ascensore. Dato che il piano dove poggiava l’attrice si muoveva sia in basso che in alto è stato installato un sistema di fuga per evitare che si potesse fare male.

2002 res

I piccoli lividi e graffi che vediamo su Milla Jovovich non sono frutto di un abile make up, ma per sua sfortuna reali.

2002_resident_evil_073

Infatti l’attrice esegui personalmente tutte le scene pericolose senza controfigura, tranne quella del salto nel tubo. Questa le fu vietata dal suo agente perché temeva si potesse strangolare con i cavi. Durante  la scena la registrazione della scena del tunnel, Milla diede un pugno sull’occhio a Anderson (il regista) provocandogli un bel occhio nero.

Il nome “Alice” non è mai detto nel film. Lo si scoprirà solo nei titoli di coda del film.

2002- resident

La scena che vede Alice calciare il cane ha richiesto 3 mesi di esercizi e prove per l’attrice.

2002resident-evil-dogs

I corvi sullo sfondo, quando Alice cammina al di fuori del palazzo, sono tutti CGI.

Corvos

Anderson fa notare che Lisa Addison è uccisa da un fermacarte di “Alice nel paese delle meraviglie”.

Lisa_Addison_002

Sul bus che vediamo alla fine del film c’è un banner pubblicitario della Umbrella che mostra un bambino con un orsacchiotto. Il testo a sinistra recita: “Umbrella Medical, cerchiamo di esser più morbidi di un orsacchiotto “. Umbrella Medical – Protezione per la tua famiglia”.

2002-Banner

Inizialmente doveva apparire la White Queen (intelligenza artificiale), ma il regista cambiò idea. Infatti immaginò che a causa dei problemi avvenuti fosse intervenuto il sistema difensivo Red Queen. Questo spiega anche il perché i soldati entrano senza problemi nella struttura.
2002 - foto28

Furono realizzati due Liker. Uno molto dettagliato per i primi piani e un secondo più grande, ma meno particolareggiato, per i campi lunghi. Il suo nome di scena era “Clint”

2002 - likerResident-Evil-Licker

Il doppiaggio tedesco è ritenuto essere uno dei peggiori di sempre e molti fan lo definiscono come “pornosynchro”.

2002 - _resident_evil_1

Jason Isaacs essendo amico del regista si assento un giorno dal set di Tuxedo per fare il suo cameo.

jason isaacs

Zombie Cameo

Potevano non esserci degli zombi cameo? No ! Iniziamo con Jaymes Butler, il coordinatore degli effetti speciali, che è il primo zombie che Alice incontra.
Residentevil14
Il produtore Jeremy Bolt appare come zombie per ben tre volte, ma non sopravvive mai.

Residentevil11 jeremy bolt

E non dimentichiamo i cameo dei presidenti della Capcom Giappone e America, della fidanzata di Jeremy Bolt e infine della sorella di Anderson che appare due volte nel film, la seconda è la Zombie che morde Spence.

Potevano mancare omaggi e citazioni non solo del videogioco:

Nel film, il falso marito di Alice si chiama Spence. Chiaro riferimento sia al nome della villa in cui si volge il primo videogioco Spencer Estate. Villa di uno dei tre fondatori dell’Umbrella Corporation, Ozwell E. Spencer, che ha fatto costruire una replica di un palazzo europeo nella catena montuosa dell’Arklay.

2002-spencer_estate_2_wallpaper_by_zsdsre-d3guse9

Quando si libera il gas nel laboratorio vediamo chiaramente la scritta Biohazard omaggio al titolo originale giapponese del videogioco.

 2002 - Resident evil

I cani zombie, presenti  fin dal primo capitolo del videogioco, non furono generati in CGI, era troppo costoso, ma truccati. Questo porto un divertente problema, ovvero i cani spesso si leccavano, rovinando il trucco.

resident-evil-milla-vs-zombie-dog

La motrice dell’alveare ha la seguente targa ALEXI 5000 ebbene ALEXIA è nome del villain del terzo capitolo della saga del videogioco.

resident alexi5000

Sul quotidiano Raccon City Times si può leggere un articolo che parla della S.T.A.R.S  (Special Tactics And Rescue Service – squadra tattiche speciali e salvataggio), reparto speciale di polizia degli USA di cui hanno fatto anche parte Chris Redfield e Jill Valentine, presente nel videogioco.

2002 raccoon city times

Inoltre vediamo anche automobili della S.T.A.R.S.

car resident evil raccoon city times

Come confermato dal regista vi sono i riferimenti ad “Alice nel paese delle meraviglie” e “Alice attraverso uno specchio”:2002-Alice-nel-paese-delle-meraviglie-e-in-cucina_h_partb

  • Red Queen è il suo desiderio di tagliare una testa, che poi “taglierà”.
  • Un coniglio bianco è utilizzato per il test del T-Virus.
  • Per entrare nell’alveare bisogna attraversare uno specchio.
  • Kaplan si preoccupa del tempo (come Bianco Coniglio).
  • Spence è il gatto del Cheshire.

Il primissimo piano dell’occhio della protagonista è un omaggio al videogioco, omaggio che vedremo anche in Resident Evil e Apocalypse e Afterlife.

Residentevil7

Residentevil5
I corpi che spariscono dopo dalla scena non è un errore, ma un riferimento al videogioco nel quale accadeva proprio ciò per motivi di memoria della console.

2002- cadaveris
La password necessaria ad aprire la porta è 04031965, Questa è la data di nascita del regista Paul W.S. Anderson 4 Marzo 1965.

2002- resident evil codice
Medesimo omaggio con la password per entrare nella stanza della Red Queen. In questo caso il codice è 12777 ovvero la data di nascita di Milla Javovich scritto nella modalità anglosassone 12 (mese dicembre) 17 (giorno) 7(5) anno il 5 non si poté mettere perché il codice era a cinque cifre.

2002Senha
Il giornale porta la data del 24 settembre 2002 che è lo stessa di quando si scatena l’invasione degli zombie nel gioco. Inoltre si legge il titolo “The Dead Walk” un riferimento al film di George Romero “Day of the Dead”.

resident newspaper

L’oggetto Misterioso

Nel film vi è una un grande mistero. In una delle scene finali vediamo che Matt e Alice nella villa e la ragazza sta portando una scatola ricoperta da un foglio metallico. Ebbene al momento non si sa cosa esse contenga. Lo si scoprirà in questo ultimo film?

2002- resident evil

Nel film vi sono vari errori temporali di troupe visibile, ma vene sono due abbastanza gravi:

La lettera scritta ad Alice all’inizio del film mostra una calligrafia da quella che si vede alla fine del film

Resident_Evil_1b

Resident_Evil_1a

Il Virus è disperso dal laboratario agli ambienti circostanti attraverso l’impianto di aerazione. Questo non è possibile dato che i laboratori di questo tipo sono totalmente isolati.

Resident Evil: Apocalypse (2004)

2004 - Resident_Evil_3

Anche per il secondo capitolo il titolo originario fu cambiato. Inizialmente il titolo del film doveva essere “Resident Evil: Nemesis” omaggiando così il videogioco omonimo, ma fu poi cambiato in “Resident Evil: Apocalypse” per evitare qualsiasi accostamento Star Trek: Nemesis che era stato un incredibile flop.

resident-evil-apocalypse-2004

Paul W.S. Anderson ha iniziato a scrivere la sceneggiatura quasi immediatamente dopo aver completato il primo film, però non poté esserne il regista perché stava dirigendo AVP: Alien vs. Predator (2004).

2004-Paul_Anderson
Il trailer di questo film è stato uno dei più visti sul web nel 2003/2004, con 8,5 milioni dal novembre 2003 al maggio 2004. Qui proponiamo la versione home-vodeo (identica a quella cinematografica) dato che la Sony ha tolto la versione cinematografica.

Questo titolo “Resident Evil” stato l’ultimo ad essere rilasciato sul formato VHS, e il primo ad essere immesso sul formato Blu-Ray.

01 d
Il costume di Nemesis indossato dallo stuntman Matthew G. Taylor pesa oltre 45 chili ed è alto 2,21m. L’attore poteva usarlo solo per 15 minuti dopo di che la temperatura interna diveniva insopportabile. L’arma che doveva essere tenuta da una sola mano pesava oltre 28 chili e per questo fu adattata allo scopo. Quest’arma è propria di alcuni elicotteri militari, questo fu il  primo film in cui la si vede portata a mano .

79cac6038e0b06e231fc251e3a09420f

Adesso il costume è in mostra presso la Kropserkel Inc. essendo stato creato dalla Kropserkel Inc. insieme agli PJFX Studios.

2004 - Arma Nemesis

Non sono presenti i tentacoli nella versione cinematografica perché era troppo costoso realizzarli, in quel periodo, in CGI. Di contro se realizzati fisicamente sarebbero stati poco credibili.

Anche in questo film i cani non sono stati generati in CGI, ma truccati come nel primo capitolo.

Ci vollero sette settimane per costruire la chiesa.

c1

Il Raccon Tribune riporta la notizia che Leon S. Kennedy partner di Jill sembra essere stato ucciso dagli zombie. Leon lo vedremo in Resident Evil: Retribution (2012).

2004- leon kill

Il video spot della crema anti-age della Umbrella utilizzato come clip viral per il film lo si può vedere nella scena, della casalinga che apre la porta ai due agenti, ma anche su un Bus.

01 2004- Regenerate

Grazie a una programma televisivo meteorologico scopriamo che la cittadina Raccoon City (città di fantasia) è limitrofa a cittadine realmente esistente in Pennsylvania.

ResidentEvilApocalipsis9

Il computer portatile che il Professor Ashford usa è il Sony Vaio VGN-AX570G, mentre l’auricolare che vediamo indossare da Maj. Cain è Sony Ericsson HBH-65 Bluetooth.

01 9- apoka

Scopriamo che Jill Valentine è stata sospesa.

2004 - Suspensão

 

Omaggi

Anche se mai menzionato specificamente in questo film, la rappresentazione olografica della Red Queen del primo film ha avuto come modello Angie (Sophie Vavasseur), la figlia dello scienziato che ha inventato il T-virus. Riferimento nel primo film Resident Evil. Nella foto la vediamo con Jill

2004- angie

Dopo il municipio si può vedere la torre orologio, e nella stessa sequenza, il Nemesis sparare contro un elicottero utilizzando un lanciarazzi, entrambi sono degli omaggi al videogioco.

2004 - Torre

2004 - Clock tower

Quando L.J. sta guidando a Raccoon City infestata da zombie, urla “figlio di puttana GTA! 10 punti!” mentre investe uno zombie. Si tratta di un riferimento al sistema di punti del videogioco Grand Theft Auto, in cui al giocatore sono assegnata soldi quando commette reati specifici (tra cui l’omicidio di pedoni). Per coincidenza, Capcom, che sviluppa la serie Resident Evil, distribuisce anche di Grand Theft Auto in Giappone.

2004- mike-epps

Lo scrittore/produttore Paul W.S. Anderson ha affermato che il personaggio del Dottor Isaacs (Iain Glen) è un omaggio all’attore Jason Isaacs, che ha fatto un cameo non accreditato. Era il Voice over del Dottor Birkin durante i titoli del primo film.

2004 - Dr._Sam_watch_as_scientist_die

Cameo Zombie

Il chitarrista Ben Moody ((ex) Evanescence) è lo zombie ucciso con una coltellata in testa, mentre il batterista Rocky Gray V (Evanescence ) è uno dei non morti nella calca.

83925-26392
Anche in questo episodio la parola “zombie” non viene mai usata nel film, e neanche nei titoli di coda. Ma c’è un eccezione infatti il comico tedesco Tom Gerhardt che interpretato il padre infetto nella sequenza di chiusura del cancello, è accreditato come “zombie dad“, mentre tutti gli altri zombie sono accreditati come “non-morti”.

Z-Tom-Gerhardt-Zombie-Dad-Resident-Evil-Apocalypse

Quando Alice, Carlos, Jill, LJ e Angie arrivano al punto di incontro, il nome tenente generale  può essere visto sull’elicottero. Questo è un omaggio al produttore del film, Don Carmody.

01 lt don2
Anche se mai menzionato nel film, materiale promozionale rivela il cognome di Alice è Abernathy. Questa è solo una falsa identità dell’ex agente Umbrella e non è il vero nome del personaggio. E’ così spiegato il motivo per cui gli agenti di Umbrella di solito la chiamano “Progetto Alice” sia in questo film che nei successivi sequel. Solo nel terzo capitolo scopriremo quale è il suo vero nome.

Oltre ai classici errori temporali e di visibilità troupe, ve ne è un abbastanza grave. Stiamo parlando degli zombie nel cimitero. Sappiamo che il T-virus necessita di una pur minima attività celebrale per rianimare un corpo, ma al cimitero vi sono cadaveri che da mesi o meglio dire anni abbiano una qualche attività celebrale, inoltre il virus si trasmette o attraverso il morso di un contagiato o deve essere iniettato, nessuna delle due ipotesi è plausibile sia avvenuta nel cimitero.

resident cemetery

Resident Evil Exction (2007)

Come i precedenti due capitoli anche questo aveva inizialmente un altro titolo ovvero Resident Evil : Afterlife (titolo che sarà usato in seguito), ma fu cambiato. non è mai stata fornita una spiegazione.

2007- Resident-Evil-Extinction-resident-evil-extinction-34312896-1024-768
In una scena scopriamo che il “vero” nome e cognome di Alice, che è Janus Prospero, e Alice è il suo alias.

2004- Projeto Janu2s

Il regista Russell Mulcahy ha dichiarato che ha voluto fare questo film sempre alla luce del sole per differenziarlo dai precedenti che si svolgevano sempre di notte.

Russell Mulcahy

Il costume di Alice è stato creato da Milla Jovovich, mentre i doppio coltello Kuri dal suo preparatore atletico Ron Balicki.

2007 - Alice_preparing_for_battle_(Extinction)
La scena che vede l’attacco di una moltitudine di corvi, ha visto realmente in scena solo due corvi , il resto è CGI.

extinction-crow

96 cloni di Alice muoiono all’inizio del film

2007 Alice
P.W Anderson non ha mai spiegato perché , pur avendo scritto lui la sceneggiatura, non ha diretto lui questo terzo capitolo essendo in quel periodo non impegnato con altri lavori.

Omaggi

Il alcune città il nome del film fu cambiato in Raccoon City in omaggio al videogioco. Inoltre non fu fatta una proiezione per la critica dato che i precedenti avevano avuto pessime recensioni.

RaccoonCity

Nella scena della metropolitana di Tokyo vediamo che la prossima stazione e Zatoichi Square. Questa stazione, non esiste, è un omaggio al famoso personaggio cinematografico e televisivo giapponese.

ResidentevilExtincion3

Alice trova i famosi “files” questo è un omaggio al videogioco nel quali il rinvenimento dei “files”permetteva di ampliare al giocatore la conoscenza della storia.

Scopriamo che la città presa per modello di Raccoon City è Detroit. Facilmente riconoscibile dalla foto.

 Residentevil Extincion

 

Resident Evil: Afterlife (2010)

)

2010 - resident_evil_afterlife_poster_12

Milla Jovovich distrusse involontariamente una videocamera da 100 mila dollari.

Non si ha in questo film il primissimo piano dell’occhio della protagonista ed è il primo zombie movie distribuito sia in formato Imax che 3D,

Claire Redfield veste di rosso come nel videogioco.

claire

L’aereo utilizzato da Alice è Yakovlev Yak-52.

2010 - Milla-Jovovich-Resident-Evil-Afterlife-
Il villain chiamato Axeman nel videogioco si chiama Excutioner è possibile notare che quando Axeman sbatte Alice contro il muro, vediamo chiaramente quest’ultimo ondeggiare, dimostrando di essere finto.

2010 - excutioner
La scena che vede scontrarsi  Chris Redfield e Claire Redfield affrontare Albert Weskere molto simile a quella del videogioco Resident Evil 5 nella quale si vede Chris Redfield e Sheva affrontare Albert Wesker.

 resident-evil-afterlife-092011

resident_evil_wesker shiva_chris_redfield_albert

Nel trailer vediamo che negli occhiali di Alber Wesker non si specchia nessuno, mentre nella stessa scena del film vediamo specchiarsi Chris Redfield e Claire Redfield.

Resident Evil

Resident Evil

 

La ragazza che vediamo a tokyo trasformarsi in zombie è la famosa cantante Jpop Mika Nakashima.

resident_evil_afterlife

Originariamente il film doveva avere un lieto fine che vedeva Alice trasmettere dall’Arcadia insieme ai superstiti.

arcadia

 

Omaggio

La scena iniziale a Tokyo sotto la pioggia con le persone sotto gli ombrelli è un chiaro omaggio all’Umbrella Corp la multinazionale causa dell’epidemia.

resident evil

Errore o mistero?

Quando Alice fa la registrazione vediamo che segna giorno 107. Ma quando incontra Claire Redfield quest’ultima gli dice che si erano incontrati nel deserto del Nevada fa 18 mesi quindi da oltre 400 giorni. Ma nella registrazione Alice, di cui prima, dice che era sola da 107 giorni. Con chi era stata dopo aver incontrato Claire per poi rimanere nuovamente sola? Errore o mistero?

Resident Evil: Retribution (2012)

2012 - resident-evil-retribution-poster

Il voice over è di Patrick Stewart.

20101 - Patrick Stewart

Mika Nakashima riappare come zombie.

mika

Durante le riprese di una scena di lotta con Milla Jovovich, la caduta di un ponteggio causò ferite a 16 attori che furono ricoverati in ospedale. Le riprese si fermarono per alcuni giorni e Jovovich visito in ospedale gli sfortunati attori.

Tre scene di Residente Evil: Afterlife sono state riutilizzate: La giapponese che diviene zombie, il siero iniettato ad Alice, e Ospreys che arriva su Arcadia per l’attacco.

Il nome del marito di Alice che nel film non è mai rivelato è Todd.

Omaggio

Durante la scena dell’inseguimento in Russia si sente il brano musicale ‘Phantom Chase‘ di Tomandandy. Questo è un chiaro riferimento al brano ‘Second Floor Mansion‘ tratto dal primo videogioco di Resident Evil.

Quali segreti nasconderà l’ultimo capitolo? Il 16 febbraio lo scopriremo.

Per concludere tutti i costumi della nostra eroina in questi 5 film.

Resident Evil - In attesa dell'ultimo capitolo ecco le migliori curiosità della saga

Resident Evil – In attesa dell’ultimo capitolo ecco le migliori curiosità della saga

Resident Evil - In attesa dell'ultimo capitolo ecco le migliori curiosità della saga

Resident Evil – In attesa dell’ultimo capitolo ecco le migliori curiosità della saga

Resident Evil - In attesa dell'ultimo capitolo ecco le migliori curiosità della saga

Resident Evil – In attesa dell’ultimo capitolo ecco le migliori curiosità della saga

Resident Evil - In attesa dell'ultimo capitolo ecco le migliori curiosità della saga

Resident Evil – In attesa dell’ultimo capitolo ecco le migliori curiosità della saga

Resident Evil - In attesa dell'ultimo capitolo ecco le migliori curiosità della saga

Resident Evil – In attesa dell’ultimo capitolo ecco le migliori curiosità della saga

 

 

 

Categorie
WideNews

Le Ultime Novità: