LA MUMMIA – La recensione in anteprima

Un ex soldato e una scienziata alle prese con una mummia che torna a vivere

Un ex soldato e una scienziata alle prese con una mummia che torna a vivere.

La Trama

Un gruppo di archeologi e militari tra i quali Nick Morton (Tom Cruise), profana una cripta inesplorata, risvegliando la principessa Ahmaset (Sofia Boutella), sepolta viva da millenni, nel fiore degli anni. Il nome, che rievoca la dea egizia del Caos, fa capire immediatamente le inquietanti intenzioni dell’antica regina, che era designata a governare l’Egitto. La giovane donna che si era lasciata accecare da un potere oscuro e demoniaco, venne imprigionata nelle profondità del deserto.
Tornata in vita ai nostri giorni, la mummia progetta di servirsi di Morton per riacquistare i poteri e lanciare la sua terribile maledizione sull’umanità intera, colma di un rancore accumulato nei secoli che sfugge all’umana comprensione.

Il Film

La storia della Mummia abbraccia il mondo intero, dalle sconfinate sabbie del Medio Oriente ai labirinti nascosti nel sottosuolo della Londra contemporanea.

Il film ci fa entrare in un nuova dimensione popolata da mostri e divinità, portando sullo schermo una storia intensa, ricca di suggestioni fantasy e ambientazioni dark, misteri esotici e meraviglie tecniche riproponendo la spaventosa leggenda della mummia in chiave gotica ed avventurosa.

Tom Cruise e il cast

Il film segna il nuovo appuntamento in sala del protagonista Tom Cruise in uno dei suoi pochi ruoli nel genere horror, un action thriller oscuro e spettacolare. Nei panni di Nick Norton, soldato specializzato in traffici di reperti storici, non proprio eroe tutto di un pezzo, ma personaggio a tratti egoista e a tratti codardo, ladro che vende al mercato nero diversi tipi di reliquie.
La presenza di Cruise è sinonimo di adrenalina: l’action contagia l’horror e la superstar ci regala una delle scene più belle del film, quella girata in assenza di gravità.

Sofia Boutella, nei panni del personaggio che dà il titolo al film, anche se fa cose orribili riesce sempre a dare umanità al personaggio, fornendo la chiave per raccontare la storia all’interno di una cornice reale. Spettacolare la scena del film in cui gli occhi della mummia si sdoppiano.

Annabelle Wallis, nei panni dell’archeologa Jennnifer Halsey, alleata di Cruise nel film, deve costantemente proteggere gli oggetti preziosi che trova nelle zone di guerra, in quanto il personaggio interpretato da Cruise, è specializzato nel rubare questi reperti e inevitabilmente viene trascinata da lui nell’avventura.

La mummia segna anche la prima collaborazione tra Russel Crowe e Tom Cruise, che interpretando il ruolo del Dr. Jekyll è allo stesso tempo alleato e nemico del protagonista. Una delle sequenze più attese del film, mostra Crowe e Cruise combattere uno contro l’altro a mani nude.

La squadra creativa di questa emozionante avventura cinematografica è diretta dal regista Alex Kurtzman (Transformers, Star Trek e Mission Impossible) e dal produttore Chris Morgan (Fast & Furiours).

Conclusioni

La mummia non ha mai goduto di un appeal paragonabile a vampiri, fantasmi e lupi mannari che possono vantare ascendenti nobili in letteratura e più entusiasmanti trasposizioni cinematografiche. È molto difficile mantenere nel mondo contemporaneo e a livello spettacolare il fascino della creatura avvolta da bende di lino e legata a millenarie maledizioni. È proprio qui la professionalità di tutto il cast cinematografico, nel rendere la mummia sinonimo di terrore ancestrale, al di là del tempo e dello spazio.

Scoprite il DARK UNIVERSE QUI

Categorie
RecensioniWideNews

Le Ultime Novità: