Il Commissario Montalbano torna in TV con nuovi episodi. Il nostro racconto dalla conferenza stampa con i protagonisti

TORNA LA FICTION PIU’ AMATA DAGLI ITALIANI

IL COMMISSARIO MONTALBANO TORNA LA FICTION PIU’ AMATA DAGLI ITALIANI

Si è svolta, presso la sede RAI, la presentazione della nuova serie del commissario Montalbano, che andrà in onda lunedì 12 febbraio con il titolo “La giostra degli scambi” e vedrà ancora protagonista Luca Zingaretti.

Il secondo appuntamento con il Commissario ci sarà invece lunedì 19 febbraio con un episodio dal titolo “Amore”.

Nato dalla grande penna di Andrea Camilleri, Salvo Montalbano è un commissario di polizia che opera a Vigàta, cittadina immaginaria della splendida Sicilia. Il protagonista dei romanzi polizieschi di Camilleri e delle serie televisive derivate è un amante della buona cucina e dei bei libri, ha un intuito come pochi e un modo inusuale di districarsi tra le inchieste. La sua vita si svolge tra casi da risolvere, preferibilmente da solo, colleghi dal forte spirito di squadra e una vita sentimentale fatta di alti e bassi.

La conferenza stampa

La conferenza stampa che ne è seguita ha messo in luce la motivazione per la quale questa fiction riscuota tanto successo: da 20 anni Montalbano porta nel mondo un’immagine bella del nostro Paese, del nostro sud, dove non vige solo malavita, ma anche uomini che cercano verità e giustizia per gli uccisi. Rispecchia in pieno ciò che Camilleri vuole emerga dai suoi personaggi: la chiave dell’umanità!
Non è facile dire qualcosa di nuovo dopo 20 anni, ma la forza di questa fiction sta nella risposta degli spettatori, che ben dopo 147 repliche per 32 episodi che totalizzano ben 180 passaggi televisivi, mostrano sempre interesse ed entusiasmo per il protagonista, commissario Montalbano. E’ lo stesso Luca Zingaretti che afferma di essere soddisfatto di questi due episodi, sorprendendosi per la bravura di tutti i collaboratori, delle musiche e dei costumi. Afferma ancora che sono due episodi che parlano d’amore, non solo quello che ferisce, che genera dolore, ma anche quello che accoglie. Sono situazioni che nascono dalla maestria di Andrea Camilleri, dalla complessità che riesce a insinuare nella storia, dal fascino del personaggio, ed ancora dall’affermare che il giallo gli interessa come tecnica, ma dominante in lui è la ricerca dell’umano: i suoi personaggi infatti sono “umani e dannati”.
Questa fiction, tra le più amate dal pubblico italiano, rimane il campione della qualità, un prodotto che riesce sempre a migliorare nel tempo, sia in termini di ascolto, di regia e cast. Non ci resta che rimanere in attesa del primo episodio, in onda su Rai 1 il prossimo 12 febbraio.

Categorie
RecensioniSerie TV

Le Ultime Novità: