MET GALA e gli abiti delle Star

Il primo lunedì di maggio è un appuntamento imprescindibile e fisso per chiunque nello show biz e per i fashion addicted: il MET Gala. Il Costume Institute Gala è...

Il primo lunedì di maggio è un appuntamento imprescindibile e fisso per chiunque nello show biz e per i fashion addicted: il MET Gala.

Il Costume Institute Gala è una serata dedicata alla raccolta di fondi per il Metropolitan Museum of Art. Inaugura l’annuale mostra della moda del Costume Institute del Museo. Ogni anno ci si aspetta che il dress code degli invitati rispetti il tema della mostra, quest’anno era Heavenly Bodies: Fashion and the Catholic Imagination.

 

Vediamo quindi i vestiti più degni di nota degli invitati cinematografici e televisivi della serata, in ordine crescente di magnificenza.

 

Sarah Jessica Parker in Dolce e Gabbana

Carrie Bradshaw sei tu? Decisamente troppo esagerata con questo copricapo estremamente ricamato e decorato. In tema? Certamente. Too much? Certamente. Più che una figura religiosa sembra una Regina di Cuori che mette troppo in mostra la sua ricchezza.  

Priyanka Chopra in Ralph Lauren

Priyanka è una di quelle donne bella anche con un sacco di juta indosso. Questo non vuol dire che letteralmente le si debba mettere un brutto abito per farla partecipare a un evento. Per quel che mi riguarda questo look è totalmente bocciato.

Lily Collins in Givenchy


Lily ha interpretato l’anima più dark e oscura dell’immaginazione cattolica. Molto goth e quasi spaventosa anche nel make up, con quella lacrima insanguinata che ci saremmo volentieri risparmiati.

Amanda Seyfried in Prada

Più che Catholic Imagination sembra che il tema scelto dalla Seyfried sia dee greche e come imitarle. La coroncina soprattutto e la cintura di alloro traggono in inganno chi la ammira. Non si può dire però che non sia meravigliosa.

 

Katherine Langford in Prada

Dea greca come Amanda, meravigliosi i colori: splendidi e sgargianti, ma forse poco in tema. La protagonista di Tredici e tra poco al cinema con Tuo Simon, ammalia tutti però con il suo fascino da dea.

Rihanna in Maison Margiela

God save the Pope! Come la più splendida delle papesse Rihanna si è presentata al MET Gala in un abito firmato Maison Margiela. Tanto di cappello – l’avete capita? – per la scelta e la fattura dell’abito. Riesce ad indossarlo essendo eccessiva al punto giusto.

Jared Leto e Lana del Rey in Gucci

I loro look si commentano da soli. Hanno strafatto completamente e non sembrano neanche esagerati, perché loro sono così ogni giorno: sorprendenti, dai look estrosi ed eccentrici. Jared e Lana sembrano veramente incarnare la figura di Gesù e della Madonna. Da loro non ci aspettavamo di meno.

Scarlett Johannson in Marchesa

Una delle scelte più chiacchierate. Scarlett è meravigliosa nell’abito di Marchesa, ma… c’è un grosso ma. La casa di moda infatti è gestita dalla ormai ex-moglie di Harvey Weinstein, Georgina Chapman. Anche lei era stata investita dallo scandalo e dopo mesi di collaborazioni saltate, sembra che la maison sia tornata in grande stile sul red carpet.  

Emilia Clarke in Dolce e Gabbana

Non ci aspettavamo certo un altra maison sulla protagonista dello spot di Dolce e Gabbana, la madre dei Draghi è davvero regale in quell’abito. Nota di demerito al makeup artist per il troppo blush utilizzato.

Blake Lively in Atelier Versace

Non servono le parole. In tema senza esagerare, richiama l’argomento nell’hair styling ed è perfetta. Conquista tutti con il suo abito riccamente decorato e dà quasi una lezione di stile a tutte coloro che hanno esagerato.

Categorie
News

Le Ultime Novità: