A Star is Born Recensione in Anteprima #2

In sala dall'undici ottobre
A Star is Born - Recensione

A Star is Born, da domani al cinema, ecco la seconda nostra recensione in anteprima, la prima la potete leggere qui.

“La musica è essenzialmente un insieme composto da dodici note tra ogni ottave; dodici note e la ripetizione delle ottave. Praticamente la stessa storia ripetuta all’infinito. Tutto ciò che un artista può offrire al mondo, è la sua visione di quelle dodici note”.

Presentato alla settantacinquesima edizione del Festival di Venezia A Star is born è il debutto alla regia dell’attore Bradley Cooper (American Snyper) che interpreta anche il protagonista della pellicola.

In A Star is Born Jackson Maine (Bradley Cooper) è un cantante di successo; una sera mentre è alla ricerca di un bar incontra per caso Ally (Lady Gaga) una ragazza con un talento eccezionale, l’aiuterà a diventare famosa e  nel mentre i due si innamoreranno.
Se da una parte Ally spiccherà il volo facendo carriera, Jack entrerà in un vortice di dipendenze tra alcol e droga da cui gli risulterà difficile uscire.

 

Related image

Lady Gaga e Bradley Cooper “A star is born

 

Il film è un remake di “È nata una stella”. Bradley Cooper, produttore della pellicola, affronta una scommessa rischiosa dato che la storia è al terzo adattamento sul grande schermo, i due precedenti sono stati un musical con protagonista Judy Garland e una versione rock con Barbra Streisand.

Una scommessa  in parte vincente, un film emozionale, che porta alla ribalta una storia d’amore con una visione aggiornata del mondo musicale che non è soltanto fama, lustrini e autografi, ma è anche stress, fatica e compromessi. Molto interessante la regia che ci porta dietro le quinte e sul palco come se fossimo in una sorta di continuo backstage.

Ciò che colpisce di più è la caratterizzazione dei personaggi, fulcro di questa storia, complice anche l’alchimia palpabile che si è creata tra gli attori.
Se da una parte abbiamo Bradley Cooper che riesce a rendere il personaggio di Jack multi sfaccettato passando da momenti di lucidità mentale a momenti imbarazzanti e di cupa emotività, dovuti alla sua dipendenza, dall’altra abbiamo una sorprendente Lady Gaga  che regala al suo personaggio una grande umanità e che crea una fortissima empatia con il pubblico.

Il resto del cast di A Star is Born

Spiccano nel cast Sam Elliot nel ruolo del fratello maggiore di Jack,  un personaggio  a lui congeniale che fa da figura paterna, manager, assistente e spalla, che conosce Jack più di chiunque altro  anche se ha del  risentimento nei suoi confronti  e George (Dave Chappelle) amico di vecchia data del protagonista, ormai uscito dal giro della musica, che cercherà di aiutare dandogli dei consigli.

Image result for a star is born 2018

Bradley Cooper e Lady Gaga in A Star is Born

La colonna sonora è uno dei punti forti, con le canzoni che si integrano alla trama e che riflettono lo stato d’animo dei personaggi mentre la storia si evolve.

A Star is Born – Conclusioni

La prima parte della pellicola è più veloce rispetto alla seconda parte che alterna momenti lenti, di riflessione, a momenti musicali. Ed è proprio in questa parte che si ha la sensazione che il film non funzioni, arrancando proprio  nelle scene  dove si approfondisce il privato dei due protagonisti. Si riprende sul finale che per alcuni potrà essere un vero pugno allo stomaco, soprattutto se non si sono viste le versioni precedenti.

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook: https://www.facebook.com/WideMovie.it/

Categorie
CinemaRecensioniWideNews

Le Ultime Novità: