Stairs recensione del cortometraggio psyco-thriller

Cortometraggio per la regia di Angelo Giordano
Stairs

Abbiamo visto in anteprima Stairs il cortometraggio di Angelo Giordano dalla durata di 12 minuti. Vi proponiamo il trailer e un nostro commento.

Come ogni giorno un uomo si sveglia e si prepara per andare a lavorare. Dopo aver salutato la famiglia, esce di casa e si accorge che l’ascensore non funziona quindi prende le scale. Scoprirà che i piani si ripetono all’infinito e le scale non finiscono mai. Resta intrappolato in una discesa perenne come in un loop temporale. Le cose si complicano quando si accorge di non essere da solo.

stairs

Immagine dal cortometraggio Stairs

La mattina è un trauma per tutti quelli che sempre di corsa devono arrivare in orario a lavoro. E qui il protagonista di Stairs esaspera il concetto entrando in una via senza uscita incontrando personaggi alquanto grotteschi che senza proferire alcuna parola incutono paura. Il regista, nonché sceneggiatore, Angelo Giordano ha scelto il bianco e nero dando colore solo a quelli che possono essere dei punti di uscita del protagonista nel bene e nel male (ma non facciamo spoiler). Il regista ha dichiarato di essersi ispirato ai talenti di Bergman e Lynch e nel cortometraggio si avverte quell’ansia da brutto sogno che spesso ci trasmette Lynch, grazie anche al ritmo del montaggio. Il finale di speranza rasserena gli animi.

Ecco il Trailer del corto Stairs

E il poster

Stairs Poster

Continuate a seguirci anche sulla nostra pagina Facebook: https://www.facebook.com/WideMovie.it/

Categorie
Corto

Le Ultime Novità: