Chesil Beach: Il segreto di una notte, Recensione in Anteprima

dal 15 novembre in sala
Chesil Beach
Chesil Beach

Chesil Beach, la recensione in anteprima

Chesil Beach racconta la storia d’amore tra l’ambiziosa violoncellista Florence (Saoirse Ronan) e lo storico in erba Edward (Billy Howle), intrappolati nelle convenzioni e nei tabù della società inglese di inizio anni 60, qualche anno prima della rivoluzione sessuale.
I due sono profondamente innamorati, ma alla vigilia della loro prima notte di nozze niente va come dovrebbe andare e, proprio sulla  spiaggia  che dà il titolo al film, dovranno scontrarsi con le differenze del loro essere.

Related image

Saoirse Ronan e Billy Howle in “Chesil Beach:Il segreto di una notte”

Dietro la macchina da presa troviamo Damian Cook (The Hollow Crown) che riesce a dare un taglio registico funzionale e molto diretto, soprattutto nella prima parte della pellicola;  la sceneggiatura è di Ian McEwan  autore del romanzo omonimo.

Attraverso i flashback dei due protagonisti ci viene mostrato il loro incontro e l’evoluzione della loro relazione, ma soprattutto il film ci presenta   le strutture mentali del periodo che tendono a bloccare desideri, emozioni ed incertezze definendo profondamente i due giovani nella loro educazione sentimentale  e nei loro comportamenti.
Ian McEwan riesce a trasportare egregiamente l’essenza dei personaggi dal libro allo schermo, creandone ulteriori sfaccettature.

 

Image result for chesil beach film

Chesil Beach: Il segreto di una notte”

Il personaggio di Florence cerca di uscire dagli schemi della sua famiglia alto borghese rifugiandosi nella musica e nella sua dedizione di diventare qualcuno con il suo quartetto di archi; l’interpretazione di Saoirse Ronan convince e cerca di non essere mai banale, fa da contraltare Billy Howle  che fa suo il personaggio di Edward, il principale narratore degli eventi, di estrazione sociale più bassa in contrasto con il mondo incantato della fidanzata e che tenta di gestire una situazione familiare particolare.
Da citare Emily Watson nei rigidi panni della madre di lei e la toccante interpretazione di Anne-Marie Duff nel ruolo della madre di Edward.
Interessante la colonna sonora che ci accompagna attraverso la narrazione scandendo il passaggio generazionale e la carriera artistica di Florence.

In conclusione

“Chesil Beach: Il segreto di una notte” è un film emozionale, interiore che punta sul non detto da intendere tra le righe, con la spiaggia come simbolo di un amore perduto fatto di rimpianti e di possibilità sfumate.

Categorie
CinemaRecensioniWideNews

Le Ultime Novità: