Bohemian Rhapsody: Recensione in Anteprima del film sul leader dei Queen #2

In sala dal 29 novembre
Bohemian Rhapsody live aid
Bohemian Rhapsody

Bohemian Rhapsody, quando il mito diventa  film!

Il film Bohemian Rhapsody è un biopic sulla storia della rock band “Queen”, segue i primi quindici anni di carriera della band, dalla sua formazione fino al Live Aid del 1985.

Data la narrazione circolare il film “Bohemian Rhapsody” si apre con la preparazione di Freddie Mercury per il Live Aid per poi riportarci nel 1970, quando il giovane Farrokh Bulsara(Rami Malek) era soltanto uno studente che lavorava all’aeroporto di Heatrow, tentando di nascondere le sue origini e  che si  faceva chiamare Freddie.
L’incontro  con la band degli Smile, composta da Brian May e Roger Taylor, permetterà a Freddie di fondare i Queen sostituendo il loro vocalist Tim Staffel che aveva lasciato il gruppo.  L’uscita del loro album di debutto coincide con il cambio di cognome di Freddie, non più Bulsara, ma ufficialmente Mercury.

Il passaggio di tempo, scandito da date, ci fa ritrovare nel 1975 quando la band cambia etichetta discografica e con l’album “A night at the Opera” si conferma totalmente nel panorama mondiale, arrivando  al culmine della propria carriera fino agli inizio degli anni 80.
Dopo un periodo di pausa i “Queen” si riuniscono ancora una volta  nel 1985 per presenziare al Live Aid concert.

Diretta da Bryan Singer e supervisionata da due elementi della band, la pellicola “Bohemian Rhapsody” porta sullo schermo una storia con alcune licenze narrative. Si tende a romanzare il mito e la leggenda del gruppo e di Freddie Mercury piuttosto che dare a una visione dettagliata degli avvenimenti. Una scelta rischiosa, forse più funzionale di quanto possa sembrare, che permette alla narrazione di essere più fluida e pulita.

Image result for bohemian rhapsody film wiki

Bohemian Rapsody – Il cast

Il personaggio di Freddie Mercury

Come riuscire a portare una figura così istrionica e complessa come quella di Freddie Mercury sullo schermo?

La domanda trova risposta nell’interpretazione di Rami  Malek che riesce a far sua l’essenza del personaggio con un’ottima interpretazione, attraverso  atteggiamenti e movenze che hanno reso  Freddie Mercury un’icona. Le scene sul palco sono quelle che colpiscono di più dove riesce ad essere catalizzante ed un tutt’uno con la folla.
Più leggero ed emotivo nel rappresentare la vita privata del cantante, nel rapporto conflittuale con il padre, nel far trasparire le insicurezze riguardo alla sua sessualità, senza mai cadere in banali clichè nelle scene più trasgressive.
Rami Malek riesce a rimanere in equilibro tra la persona Freddie Mercury dolce, fragile, sensibile e il mito di lustrini e paiettes che si è creato attorno.

Image result for bohemian rhapsody film wiki

Rami Malek

Grande lavoro è stato fatto sulla colonna sonora e sulle musiche della band, alcune scene risultano più efficaci  di altre, ma tra le più emozionanti vi sono la creazione del brano Bohemian Rhapsody e il Live Aid Concert.
Tra i brani iconici troviamo inoltre “We will Rock you“, “I want  to the break free” e “Who wants to live forever” che sentiamo in un momento molto toccante.

In conclusione

Il film “Bohemian Rhapsody” poteva essere una scommessa persa in partenza, invece risulta un film godibile. Forse non con la stessa potenza della band di cui parla, ma che funziona per la maggior parte del tempo e che esplode emozionalmente nella parte finale.

Abbiamo dedicato a Bohemian Rhapsody due recensioni, potete leggere l’altra a questo indirizzo.

Scriveteci cosa ne pensate di Bohemian Rhapsody e continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook, WideMovie.it.

 

Categorie
CinemaRecensioniWideNews

Le Ultime Novità: