Non ci resta che il crimine, il nuovo film di Massimiliano Bruno in uscita a gennaio

Un tour criminale ripercorre i luoghi della Banda della Magliana
Non ci resta che il crimine
Non ci resta che il crimine

È pronto a uscire sul grande schermo il nuovo film di Massimiliano Bruno dal titolo “Non ci resta che il crimine“.

In visione nelle sale cinematografiche a partire dal 10 gennaio, il film commedia rivisita i luoghi che sono stati teatro degli atti criminosi della Banda della Magliana, l’organizzazione criminale italiana di stampo mafioso, che ha imperversato nella Roma della seconda metà degli anni ’70 operando attraverso varie ramificazioni.

La regia affidata a Massimo Bruno

Non ci resta che il crimine

Non ci resta che il crimine

Il film ripercorre una sorta di tour che va alla scoperta dei luoghi dove ha operato la banda criminale.
Il film vede la regia di Massimiliano Bruno, che nonostante la giovane età ha già ottenuto ripetuti successi dedicandosi al cinema nel ruolo di attore, sceneggiatore, commediografo e regista teatrale.

Al cinema Bruno ha esordito alla regia nel 2011 con il film “Nessuno mi può giudicare”, che vedeva fra gli interpreti Paola Cortellesi, Raoul Bova e Rocco Papaleo, mentre nel 2012 ha scritto, diretto ed interpretato il film “Viva l’Italia”, con protagonisti di spicco fra cui Michele Placido, Ambra Angiolini, Raoul Bova, Alessandro Gassmann e Rocco Papaleo, pellicole di cui troviamo ampi dettagli su www.nientepopcorn.it

Oggi torna alla regia con “Non ci resta che il crimine” dirigendo sul set una squadra d’eccezione composta da attori del calibro di Alessandro Gassmann, Gianmarco Tognazzi, Marco Giallini, Ilenia Pastorelli, Edoardo Leo, riservando un ruolo specifico anche a se stesso.

Un brutto scherzo del destino coinvolge tre amici di vecchia data decisi a fare soldi facilmente

La trama nasce e si sviluppa attorno al verificarsi di uno spiacevole scherzo del destino, che coinvolge un gruppo di amici decisi a fare soldi facilmente.
Credendo di aver avuto un’idea geniale non sanno che una tragica beffa, una sorta di gioco malevolo della sorte, li catapulterà dritti negli anni Ottanta.

I tre amici di vecchia data sono accomunati dall’avere scarsi mezzi a disposizione ma godono di un incredibile talento creativo, che li porterà a passare un guaio.
La loro idea geniale è quella di organizzare un “Tour Criminale” in giro per la capitale, andando alla scoperta dei luoghi entro i quali ha operato la famigerata Banda della Magliana.

I tre giovani sono convinti che si tratti di un’idea straordinaria, un’autentica miniera di denaro.
Prima pensano al vestiario e si procurano abiti d’epoca da indossare come i classici jeans a zampa d’elefante, i giubbotti di pelle, gli stivaletti e i Ray-Ban specchiati.

Tutto sembra essere pronto all’uso per garantire il successo della nuova impresa.

Ma è il destino a metterci lo zampino e la loro vita verrà stravolta. Seppur imprevedibile il fato li catapulta direttamente negli anni Ottanta, proprio nei giorni in cui si disputano i mondiali di
calcio in Spagna.
Sono impreparati a gestire questo passo indietro nel tempo, soprattutto perché si trovano a fare i conti con i membri di una vera banda criminale, occupata all’epoca nella gestione delle scommesse clandestine sul calcio.
Il faccia a faccia fra i veri delinquenti e chi si spaccia per tale non sembra promettere nulla di buono, e le trama di complica fra mille peripezie.

Categorie
CinemaNews

Le Ultime Novità: