Amici come prima, il ritorno di Boldi e De Sica: Recensione in anteprima

De Sica e Boldi di nuovo insieme in un film natalizio
Amici come prima

Amici come prima: La recensione in anteprima
De Sica e Boldi di nuovo insieme in un film natalizio

Cesare (Christian De Sica), stimato direttore di un hotel di lusso di Milano, il Relais Colombo, con l’arrivo di nuovi soci cinesi intenzionati a rivoluzionare tutto, viene licenziato da Luciana (Regina Orioli), figlia dello storico proprietario dell’hotel, Massimo Colombo (Massimo Boldi). Cesare, rimasto senza lavoro, viene a scoprire che Luciana è disposta a spendere 5.000 euro al mese, per una badante che possa arginare il vivace ed arzillo padre, Massimo. Allettato dalla prospettiva di uno stipendio così sostanzioso, Cesare decide di candidarsi e aiutato dal suo amico Marco (Maurizio Casagrande), si traveste da donna e diventa la seducente Lisa che, travolgendo Massimo al primo incontro, viene assunta. Non ha però il coraggio di confessare, alla moglie Carla (Lunetta Savino) e al figlio Matteo (Francesco Bruni), la verità ed entrambi continuano a crederlo direttore dell’hotel. Per quanto tempo riuscirà a tenere nascosta la sua doppia identità?

Christian De Sica e Massimo Boldi in una scena del film Amici come prima al cinema dal 19 dicembre

Christian De Sica e Massimo Boldi in una scena del film Amici come prima

La coppia più celebre del Natale all’italiana è tornata: Christian De Sica e Massimo Boldi si sono riuniti sul set per continuare a far ridere gli italiani dopo ben tredici anni di forzata separazione e lo fanno con garbo e discrezione, lontani dai “cinepanettoni” ai quali ci hanno abituati, senza quelle gag giustapposte l’una all’altra, ma con delle risate che rispecchiano una trama, ispirata alla tradizione della commedia all’italiana.
Dopo le tante mete di viaggio dei precedenti film, oggi la storia è ambientata a Milano e se anche i toni sono diversi da quelli che hanno dato loro la popolarità, entrambi non rinnegano il passato, e sperano, in cuor loro, che con questo film possa iniziare un nuovo ciclo.

Conclusioni su Amici come Prima

Rispetto alle pellicole precedenti, dove c’erano molti più sketch, ci sono tante scene malinconiche e di tenerezza; lo stesso Christian De Sica, abituati a vederlo sempre nei panni dello sciupa femmine, qui è un disperato, la cui storia rispecchia fedelmente la realtà dei nostri tempi, dove, se un lavoro ce l’hai e lo perdi, devi necessariamente inventartene uno nuovo, senza guardare troppo per il sottile.

[amazon_link asins=’B07754CY2W,B000F0H5Y4,B078KCRPJB’ template=’ProductCarousel’ store=’bigdrugo-21′ marketplace=’IT’ link_id=’fac6a38a-011a-11e9-8c6a-b343a8c8221e’]

Da tutto questo emerge la parte migliore dell’umorismo della coppia: Massimo Boldi, su una sedia a rotelle è un demonio, senilmente demente da gestire, mentre Christian De Sica, comicamente triste è un uomo pieno di dignità che scopre nuovi orizzonti.

Scriveteci e seguiteci sulla nostra pagina ufficiale Facebook.

Categorie
CinemaRecensioniWideNews

Le Ultime Novità: