L’uomo dal cuore di ferro: La recensione in anteprima

Dal 24 gennaio al cinema

Il film “L’uomo dal cuore di ferro” racconta la storia dell’ascesa politica di Reinhard Heydric, personaggio chiave del Regime Nazista ed ideatore della “soluzione finale della questione ebraica”.

La pellicola è l’adattamento del libro “HHhH”(Himmlers Hirn heißt Heydrich ovvero Il cervello di Himmler si chiama Heydric).
Una storia multistrato che si sviluppa su due piani narrativi.
Il primo ci accompagna nella vita di Reinhard Heydric(Jason Clarke), dalla sua carriera nella Marina conclusasi con disonore, passando all’incontro con Lina Van Osten(Rosamund Pike) futura moglie, che gli permetterà di entrare nel partito nazista e di farsi strada nelle alte sfere del potere. Un’ascesa, che lo plasmerà caratterialmente ed emotivamente.
In contrapposizione, il secondo, ci porta nel pieno della resistenza cecoslovacca, dove seguiamo la preparazione e l’attuazione dell’operazione “Anthropoid” che portò all’uccisione di Heydric.

Image result for l'uomo dal cuore di ferro

L’uomo dal cuore di Ferro – Jack O’Connell e Jack Reynor in una scena del film

Il ritratto del “macellaio di Praga”

Con il film “L’uomo dal cuore di ferro” il regista Cèdric Jimenez, dopo “French Connection”, porta sullo schermo una delle figure meno note del Terzo Reich.
Lo fa analizzando il personaggio da più punti, dipingendolo nel modo più diretto ed essenziale possibile, a tratti anche crudele. Inizia da lontano, come se fosse una persona qualunque, fino ad arrivare ai momenti culmine di una carriera che ha creato solo morte e distruzione.
Alcune scelte sono più funzionali di altre, il ritmo volutamente lento cambia quando la voce bisbigliata e l’illusione controllata del potere di Hitler si plasma e si concretizza nelle convinzioni e nelle azioni di Heydric.
Jason Clarke non è nuovo a questi ruoli e riesce a rappresentare questa figura a tutto tondo, supportato dall’ottima interpretazione di Rosamund Pike,

Il registro cambia quando si parla della resistenza; a capo dell’operazione Jan e Jozef, due giovani consapevoli che il giorno vissuto possa essere l’ultimo. Trovano un amore fugace in due ragazze del gruppo di supporto, cercando di vivere appieno i ritagli di una normale esistenza a loro relativamente concessa.

Nella parte finale troviamo i momenti più emozionali ed impattanti del film, con un epilogo che lascia con l’amaro in bocca.

Image result for l'uomo dal cuore di ferro

L’uomo dal cuore di ferro – Jason Clarke in una scena del film

In conclusione

La pellicola “L’uomo dal cuore di ferro” è una storia che parla di individui che si innalzano e combattono per affrontare un nemico più grande di loro, come la guerra e l’oppressione ebraica. Ricorda cosa le persone possono diventare quando perseguono un’ideologia politica e quando un popolo viene considerato solo un numero da cancellare su un registro.

 

Scriveteci cosa ne pensate del film “L’uomo dal cuore di ferro” e continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook WideMovie.it

Categorie
CinemaRecensioniWideNews

Le Ultime Novità: