Un’avventura, Recensione in anteprima del film omaggio a Battisti e Mogol

Per San Valentino un omaggio alle canzoni di Battisti e Mogol
Un' Avventura: con Laura Chiatti, Trailer Ufficiale Italiano
Un' Avventura: con Laura Chiatti, Trailer Ufficiale Italiano

Un’avventura: La recensione in anteprima
Per San Valentino un omaggio alle canzoni di Battisti e Mogol

Le intramontabili e poetiche canzoni, frutto della simbiosi Battisti-Mogol, fanno da colonna sonora alla storia d’amore che vede Matteo (Michele Riondino) e Francesca (Laura Chiatti), innamorarsi, perdersi, rincorrersi e ritrovarsi, ognuno però, inseguendo il proprio sogno: lei, quello di essere una donna libera che la porta a girare il mondo per cinque anni, sviluppando una emancipazione, voglia di cambiamento, progresso ed evasione, tipica degli anni ‘70, lui di scrivere canzoni e diventare un musicista.

Film musicale e sentimentale, risulta perfetto per il giorno di San Valentino, costruito intorno a dei brani che risultano essere pietre miliari nella storia della musica italiana. Mai prima d’ora le canzoni di Lucio Battisti e Mogol erano state protagoniste sul grande schermo. La pellicola è dunque una specie di musical sui generis dove le canzoni sono già state scritte e per di più universalmente conosciute, mentre di norma nei musical i brani sono appositamente composti. Quella del regista Marco Danieli, è stata una grossa sfida drammaturgica, in quanto non è stato sicuramente facile integrare le canzoni nel contesto del film, evitando il pericoloso effetto jukebox. Le celeberrime note di Acqua azzurra Acqua chiara, Non è Francesca, Un’avventura, Dieci ragazze, Balla Linda, accompagnano lo spettatore in questo bellissimo viaggio musicale in cui, le composizioni di Battisti e Mogol anche a distanza di tanti anni dalla loro prima pubblicazione, come affermato dallo stesso regista, risultano forti, poetiche, evocative, ma soprattutto moderne, dove dietro ad ognuna di esse esiste sempre una storia.

Il film pur volendo essere un omaggio all’amatissimo cantante Lucio Battisti, non è stato, a detta del regista, strutturato come biopic, anche se ultimamente, questo genere, risulta essere molto apprezzato (Bohemian Rhapsody).
La sceneggiatura originale curata da Isabella Aguilar, si concentra sulla tematica amorosa ai tempi dell’Italia rivoluzionaria degli anni ’70 in cui la ribellione e l’emancipazione femminile fanno da padrone. In questo contesto di libertà e innovazione riaffiora l’essenza musicale di Mogol e l’interpretazione di Lucio Battisti.

Francesca e Matteo non sono solo due innamorati che ci fanno vivere le emozioni della commedia, ma sono anche, il mezzo per rendere omaggio ai brani che hanno fatto la storia del nostro paese. Le loro esibizioni come ballerini e cantanti sono veramente degni di lode, e Laura Chiatti, come da lei stessa affermato in conferenza stampa, ballare e cantare sono la realizzazione di un suo sogno. Le loro interpretazioni ci regalano un film gradevole e ben realizzato.

Categorie
CinemaNewsRecensioniWideNews

Le Ultime Novità: