The Front Runner: Il vizio del potere; La Recensione in anteprima

Dal 21 febbraio al cinema
the front runner
the front runner

L’ascesa e la caduta di un politico in corsa per la Casa Bianca

Il film “Front Runner – Il vizio del potere” racconta la storia del senatore del Colorado Gary Hurt(Hugh Jackman) che nel 1988 decise di concorrere per le presidenziali rappresentando il Partito Democratico.
Sempre più vicino alle elezioni, con il suo fare carismatico e le sue idee innovative riesce a diventare il favorito, ma la sua corsa alla Casa Bianca viene arrestata da uno scandalo legato ad una sua relazione extraconiugale con la modella Donna Rice, che gli farà decidere di ritirare definitivamente la sua candidatura.

Image result for front runner film

Hugh Jackman in una scena del film

La notizia prima di tutto

La pellicola “Front Runner – Il vizio del potere” è tratta dal libro “All the Truth Is Out”.
La storia portata sullo schermo racconta di una delle prime volte in cui la stampa ed i giornali si occupano di un politico a livello scandalistico. Analizza nello specifico le tre settimane prima delle elezioni e lo fa da un differente punto di vista, attraverso la vita e la corsa alle presidenziali di un uomo che ha sempre voluto dividere categoricamente la sua vita personale da quella politica, non pensando che la condotta di una potesse essere di riflesso fondamentale per il successo dell’altra.
Le scelte registiche di Jason Reitman sono molto classicheggianti e rispecchiano il periodo in cui è stata ambienta la storia. La narrazione ha delle basi solide, ma non riesce a mostrare totalmente i vari meccanismi che uno scandalo di questa portata comporta.

Image result for front runner film

Il film “Front Runner- Il vizio del potere” ruota attorno alla figura carismatica di Gary Hart, interpretato dal convincente Hugh Jackman,  un personaggio che crede fortemente nei suoi ideali e che fino all’ultimo tenta di essere coerente con il suo essere saldo nei principi che ha sempre portato avanti.
Vera Farmiga veste i panni di Lee Hart, moglie del senatore, personaggio che cerca fino all’ultimo di essere si presente per il marito nei momenti chiave della corsa politica, ma lontana da quel mondo patinato che non sente suo.
Il versatile J.K. Simmons si cala nei panni del responsabile della campagna elettorale che abilmente riesce a gestire la situazione, un ruolo per lui ormai rodato e congeniale.

Dall’altra parte il film pone un quesito interessante riguardo alla libertà di stampa:
Quanto la notizia sia prima di tutto fondamentale per il giornale che la pubblica, in questo caso il Miami Herald, piuttosto che per il fruitore finale che è il cittadino che dovrà votare?”.

In conclusione

Il film “Front Runner- Il vizio del potere” è uno dei grandi esclusi agli Oscar. Una pellicola con un potenziale fresco ed interessante, a tratti molto elegante, ma che non riesce ad essere così potente come il tema trattato.

 

Scriveteci cosa ne pensate del film e continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook WideMovie.it

 

Categorie
CinemaNewsRecensioniWideNews

Le Ultime Novità: