Dumbo, Recensione in anteprima del film di Tim Burton

Torna l’elefantino più amato di sempre
Dumbo - poster italiano

Torna Dumbo, l’elefantino più amato di sempre

Il film Dumbo, racconta la storia di Holt Farrier (Colin Farrel), ex star del circo, che ritrova la sua vita messa a soqquadro quando fa ritorno dalla guerra. Max Medici, il proprietario del circo (Danny De Vito), gli chiede di occuparsi di un elefantino appena nato, le cui orecchie sproporzionate lo rendono lo zimbello di un circo già in difficoltà. I figli di Holt, Milly e Joe, scoprono però che l’elefantino Dumbo può volare e, così, l’imprenditore V.A. Vandemere (Michael Keaton) e l’artista trapezista Colette Marchant (Eva Green) si adoperano per trasformare lo speciale elefantino in una stella.

Remake di uno storico film

Il live-action di Dumbo è un vero classico dei film Disney, diretto da Tim Burton, continua la strada dei remake classici Disney già consolidata con il suo Alice in Wonderland del 2010.

La tecnologia CGI soddisfa questo remake

Realizzato con una tecnica mista che unisce il live-action alla tecnologia CGI (Computer Generated Imagery), questo remake soddisfa le molte aspettative non solo dei fans di Walt Disney. Anche se nel nuovo Dumbo mancano gli animali parlanti, la vicenda si allarga sensibilmente con diversi personaggi umani che dividono la scena con il fantastico elefantino. Il plot originale rimane centrale, ma viene alimentato dalle storie che riguardano il cast di contorno.

Toccante la colonna sonora

Le note musicali che accompagnano il film, affascinano, commuovono e fanno comprendere la motivazione della vincita del Premio Oscar nel 1942, per la migliore colonna sonora. Ogni azione narrata è accompagnata da un brano musicale che ne risalta lo stato d’animo; una delle scene più toccanti del film è quella in cui mamma e figlio si stringono la proboscide, accompagnata dalla voce di Elisa che interpreta la celebre canzone “Baby Mine” in cui la mamma canta una dolcissima ninna nanna al suo cucciolo.

Non c’è niente di più dolce e sconvolgente di due anime separate che non possono vedersi e che, con un solo tocco, ricuciono i pezzi del cuore sulle note di una canzone.

I concetti chiave del film

Dumbo è una storia di riscatto sociale, che trae forza dalle debolezze per plasmarle in un successo. È il racconto della storia d’amore che esiste tra una madre e un figlio, perché non c’è niente di più vero e forte dell’amore di una madre disposta a tutto, persino a farsi rinchiudere, pur di proteggere e riscattare il proprio cucciolo.
A 78 anni di distanza, Dumbo riesce ancora a raccontare seppure utopisticamente il volo di un elefante, con la consapevolezza che questo non possa mai accadere, ma lo fa in un momento di grande necessità, facendo forza sui sentimenti negativi. Diviene così, un insegnamento utile alla mente del bambino, perché insegna a non mollare, a rialzarsi se qualcuno ci butta per terra e a credere in noi stessi. L’adulto forse è caduto troppe volte per poi rialzarsi con le ginocchia sbucciate, per poi credere ancora agli elefanti che volano.

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook.

Categorie
CinemaNewsRecensioniWideNews

Le Ultime Novità: