Arctic – un’avventura glaciale: La recensione in anteprima

Benvenuti nel Grande Freddo Nord!

Arctic – un’avventura glaciale: La recensione in anteprima Benvenuti nel Grande Freddo Nord!

Un gruppo di animali inesperti composto da Speedy, una volpe delle nevi, PB, un nevrotico orso, lo sbadatissimo albatross Lemmy, la brillante ma cervellotica Jade, le due lontre Leopold e Bertha e l’irascibile Magda, uniscono le loro forze per salvare l’Artico e sventare i malvagi piani del sinistro Doc Walrus che sta escogitando un complotto segreto per accelerare il riscaldamento globale e sciogliere il circolo polare artico.

In questo film d’animazione completamente realizzato in CGI si intrecciano storie di amicizia e coraggio con molte situazioni divertenti che si adattano perfettamente al gusto di un giovanissimo pubblico che tifa per i personaggi che affrontano questa corsa contro il tempo per evitate lo scioglimento del polo.
Diretto da Aaron Woodley, il film si avvale di un cast di voci conosciutissime per la versione originale, ma anche quella italiana ha cercato di non essere da meno: un inedito Stefano De Martino doppia il protagonista, mentre Ambra Angiolini la troviamo nel ruolo di Jade, sempre più presente davanti al leggio negli ultimi anni, quando si tratta di prestare la voce per un film di animazione, Vinicio Marchioni e Stefano Fresi, due tra gli attori più apprezzati del cinema italiano, completano il cast.

Analisi del personaggio:

Speedy, la volpe artica protagonista, lavora nella gestione della corrispondenza del Polo Nord e sogna di diventare, prima o poi, un Top Dog, vale a dire uno dei corrieri husky considerati celebrità e per dimostrarsi all’altezza di tale qualifica, si appropria di una delle slitte per consegnare un misterioso pacco in una sperduta località dove scoprirà l’intento malefico di Doc Walrus, quello cioè di far sciogliere le calotte polari per inondare il mondo e prenderne possesso; nel tentativo di contrastare con tutte le sue forze questo folle progetto, chiama a raccolta il suo eterogeneo gruppo di amici.

È proprio in questo intento che si può raccogliere l’essenza del film, vale a dire: un’avventura glaciale in una storia di amicizia e coraggio.

Messaggio e conclusione del film:

Con uno sguardo tipicamente infantile, Arctic un’avventura glaciale trasforma la catastrofe ambientale del drammatico scioglimento della calotta polare in un racconto di formazione, facendo del protagonista l’emblema del piccolo che con l’aiuto dei compagni di avventura, può sventare il collasso del Polo Nord, facendo di questo aiuto un valore aggiunto, decisivo per la riuscita dell’impresa, combinando l’avventura e il messaggio ambientalista.
Tuttavia, dopo una promettente presentazione della piccola comunità di coraggiosi animaletti, il film perde man mano di originalità e si avvia verso una seconda parte scontata che ricalca episodi già visti in altre pellicole.

Categorie
CinemaNewsRecensioniWideNews

Le Ultime Novità: