Uncharted: la recensione in anteprima del film

dal 17 marzo al cinema

Uncharted: l’adattamento del videodeogioco al cinema con protagonista Tom Holland.

 

Nathan Drake(Tom Holland) è alla ricerca del fratello maggiore scomparso Sam, si imbatte in Victor Sullivan (Mark Wahlberg) con cui stringerà amicizia e che diventerà il suo mentore.

Nathan è convinto che il fratello non sia scomparso. Sullivan lo aiuterà indicandogli il luogo dove potrebbe trovarsi il fratello e dove si nasconderebbe il tesoro di Magellano.

Alla ricerca del tesoro c’è anche Moncada(Antonio Banderas), convinto che appartenga a lui di diritto dato che la sua famiglia aveva finanziato il viaggio di Magellano.

Uncharted – Lungo la via di Magellano

La pellicola Uncharted accompagna lo spettatore in un action movie, un’avventura che inizia con una caccia al tesoro in piena regola, dove i protagonisti dovranno affrontare imprevisti e risolvere enigmi.

Il film Uncharted diretto da Ruben Fleisher è una storia che torna alle origini basata sull’omonima serie di videogiochi. Inoltre mostra come sia nata l’amicizia tra Nathan Drake e Victor Sullivan. Infine approfondisce il rapporto che c’è tra il protagonista e il fratello maggiore.

Il regista propone una storia con una narrazione pulita e lineare con un buon ritmo, senza grandi guizzi creativi, rimanendo fortemente attaccato alla spettacolarità del videogioco. Si hanno inoltre vari rimandi ad altri film dello stesso genere, quali Tomb Rider o Il mistero dei Templari.

Le scene action funzionano nella maggior parte della pellicola insieme all’elemento comico, è nello sviluppo narrativo che la storia trova qualche punto debole. Infatti alcune idee erano più interessanti su carta che nella realizzazione. Soprattutto per quanto riguarda l’approfondimento del background dei due personaggi principali. Inoltre il main villain, interpretato da un convincente Antonio Banderas, risulta essere più un espediente narrativo ed elemento collaterale piuttosto che un antagonista vero e proprio.

Tom Holland e Mark Wahlberg non si discostano oltremodo dagli ultimi ruoli interpretati e si ritrovano in una confort zone a loro congeniale. Risultano essere un duo funzionale ed abbastanza solido per eventuali sequel se la pellicola avesse successo, viste anche le due clip extra nei titoli di coda.

In conclusione

Il film Uncharted porta sullo schermo una storia prequel basata sui personaggi del videogioco, che intrattiene e diverte. Purtroppo il potenziale della saga non è stato totalmente sfruttato, lasciando la pellicola senza quel quid in più necessario per farla spiccare nel genere.

Categorie
NewsReviewWideNews

Le Ultime Novità: