Animali Fantastici: I segreti di Silente; la recensione del film

Dal 13 aprile al cinema

Animali Fantastici I segreti di Silente: Si torna nel fantastico mondo creato da J.K. Rowlings

 

Il professor Silente(Jude Law) ha radunato uno stretto gruppo di persone fidate capitanato da Newt Scamander(Eddie Redmayne) per combattere la battaglia contro Grindelwald, dato che  non può scontrarsi direttamente con lui per via del patto di sangue fatto nel passato.

Nel mentre Grindelwald(Mads Mikkelsen) viene scagionato da tutte le accuse, cosa che gli permetterà di candidarsi alle elezioni per  tentare di diventare Capo Supremo della Federazione dei maghi.

Riusciranno Silente e il suo gruppo a fermare Grindelwald prima che sia troppo tardi?

Animali fantastici I Segreti di Silente – Un nuovo viaggio ha inizio.

Il film Animali Fantastici: I Segreti di Silente ci riporta nel magico mondo creato da J.K. Rowlings. Con questo terzo capitolo ci addentriamo sempre di più nella storia.

La pellicola, diretta nuovamente da David Yates, risulta abbastanza funzionale nel contesto più ampio della saga, spostando definitivamente il focus della storia sulla figura di Silente e lo scontro con Grindelwald. Anche gli animali fantastici seppur protagonisti vengono utilizzati in minor maniera.

La struttura narrativa proposta non cambia rispetto ai capitoli precedenti. Ritroviamo i vari personaggi sempre in viaggio alla ricerca di qualcosa o qualcuno.
Opzione interessante se non fosse che siamo al terzo episodio e  in questo caso viene utilizzato più come spediente per la costruzione del world building piuttosto che per l’evoluzione della trama.

 

Difatti il ritmo della pellicola ne risente e a tratti non convince del tutto, dato che ormai si è arrivati ad un punto cruciale della narrazione. Sarebbe stato più funzionale avere un’evoluzione più marcata della storia e dei personaggi piuttosto che riproporre alcuni schemi già visti.

Non aiuta inoltre la regia di Yates che non riesce ad evolvere. Difatti cerca di correggere alcuni errori passati, ma rimane fin troppo lineare e bloccato per un capitolo che aveva bisogno di una sferzata di energia.

Cambiano invece le atmosfere che diventano sempre più cupe che preparano in maniera sempre più evidente il cambio di narrazione che si vedrà negli episodi futuri.

Funzionano invece le scene dove il mondo magico si sovrappone con quello reale per alcuni schemi e comportamenti e il lato più avventuroso della storia e nelle poche scene a colpi di bacchetta. Difatti per essere un film fantasy viene utilizzato molto poco l’elemento magico, se non per alcuni passaggi.

Prosegue l’interessante caratterizzazione del personaggio di Grindelwald sempre più plasmato a dittatore; questa volta è interpretato da un convincente Mads Mikkelsen anche più in parte di Johnny Depp.

Funzionale anche la caratterizzazione del personaggio di Silente, in cui si confermano alcuni elementi del suo background e se ne vanno ad affrontare di nuovi.

In conclusione

Animali fantastici: I segreti di Silente risulta essere un episodio che chiude un arco narrativo e nel mentre ne introduce un altro più oscuro e complesso. Manca però di quel quid in più per farlo diventare il giro di volta di questa nuova saga.

Categorie
CinemaRecensioniWideNews

Le Ultime Novità: